a potenza e matera, scegli il tuo futuro

credo che lo spazio apertosi con la mia doppia candidatura a matera ed a potenza come capolista per un partito a me affine, i verdi, che ringrazio per la stima e la fiducia dimostratami, lo occuperò di temi per la nostra regione all’insegna di quel cambio di paradigma produttivo che qui, più che altrove, possiamo realizzare senza intaccare il tessuto produttivo e preservando la nostra meravigliosa terra, la nostra storia, la nostra comunità…non sarà una campagna elettorale come le altre!!!..

L'immagine può contenere: una o più persone, occhiali e testo

starò sempre sui temi che mi sono cari ed il programma che avrei seguito come candidato presidente – i fatti hanno purtroppo voluto altro – lo farò diventare il mio intransigente manifesto di amore per questa terra ed il suo futuro, che mi impegno a costruire e far costruire…quindi ora sapete cosa andrei a fare in quel consiglio regionale, se avrò l’onore di poter rappresentare il vostro voto sia a potenza che a matera…si comincia, dunque…

p.s. è comunque aperto il sondaggio per il candidato più affascinante
Pubblicato in Blog

il mio appello al cambiamento ed all’unità

occorre un segnale, forte, adesso, senza attendere permessi o indicazioni da roma, ma seguendo la strada di un rinnovamento coraggioso che è dovuto al popolo lucano ed alla grande bellezza di questa terra che deve diventare un esempio per tutta europa di come coniugare sviluppo, ambiente, cultura con i piedi ben saldi nel passato e la testa che guarda al futuro che nasce da quel passato…chiedo coraggio, tanto coraggio a chi ha l'onere di una decisione ed a tutti gli uomini e le donne lucane che necessitano e vogliono tornare a respirare…sostenete la scelta di coraggio che oggi chiedo al centrosinistra lucano, quella di cambiare

Pubblicato da Miko Somma su Venerdì 15 febbraio 2019

occorre un segnale, forte, adesso, senza attendere permessi o indicazioni da roma, ma seguendo la strada di un rinnovamento coraggioso che è dovuto al popolo lucano ed alla grande bellezza di questa terra che deve diventare un esempio per tutta europa di come coniugare sviluppo, ambiente, cultura con i piedi ben saldi nel passato e la testa che guarda al futuro che nasce da quel passato…chiedo coraggio, tanto coraggio a chi ha l’onere di una decisione ed a tutti gli uomini e le donne lucane che necessitano e vogliono tornare a respirare…sostenete la scelta di coraggio che oggi chiedo al centrosinistra lucano, quella di cambiare

Pubblicato in Blog

addio opportunity, la tua è stata una grande storia durata 15 anni

Addio al rover Opportunity. E’ stato uno degli esploratori di Marte in assoluto più longevi e che per 15 anni ha raccolto dati e immagini che hanno fatto il giro del mondo, rivelando molti segreti del pianeta rosso. “Il rover è morto. La sua missione è compiuta”, ha annunciato questa sera la Nasa, dopo un lungo periodo e innumerevoli tentativi nei quali, inutilmente, si è cercato di ristabilire i contatti con il veicolo.

 

rappresentazione artistica di opportunity

autoritratto composto del rover nel cratere endurance

un panorama della valle della perseveranza con le impronte lasciate dal rover

Opportunity aveva smesso di comunicare con il centro di controllo a Terra dal 10 giugno 2018, quando era stato travolto da una violenta tempesta di sabbia, fra le peggiori osservate su Marte negli ultimi anni. Soltanto in settembre il rover era riemerso e scovarlo nella polvere era stato il satellite Mars Reconnaissance Orbiter (Mro) della Nasa, in una delle sue orbite intorno a Marte. ‘Oppy’, come lo chiamano i ricercatori della Nasa, appariva come un puntino luminoso, ma continuava a restare in silenzio. Sono stati oltre un migliaio i tentativi di ristabilire una comunicazione da parte del Jet Propulsion Laboratory (Jlp) della Nasa, responsabile della missione, tutti purtroppo inutili.

D’altro canto quella di Opportunity è stata una lunghissima carriera. Il rover era infatti arrivato sul suolo marziano il 24 gennaio 2004 e 20 giorni più tardi era arrivato il ‘fratello’ Spirit, un rover del tutto identico che ha concluso la sua carriera nel febbraio 2010 per colpa di una ruota imprigionata nella sabbia di un cratere.

Da allora Opportunity ha proseguito da solo la sua missione, percorrendo 45 chilometri rispetto al chilometro per cui era stato programmato e funzionando 60 volte in più del previsto. Nulla di più adatto a lui, quindi, che concludere la lunga carriera nella Valle della Perseveranza.”Non avrei potuto immaginare un luogo migliore”, ha detto il direttore del Jpl, Michael Watkins.
Nella sua lunga carriera Opportunity ha inviato a Terra 217.000 immagini, comprese 15.360 foto panoramiche; ha visitato 53 rocce analizzandone i minerali; ha rilevato spie della presenza di passata di acqua, come l’ematite e ha scoperto che il cratere Endeavour in un lontano passato è stato un lago.

Pubblicato in Blog

uniti…io sono a disposizione

non sono molto bravo con i videomessaggi, d'altronde non sono un comico o un selfista in felpa, ed ho dovuto prendere qualche appunto per dire esattamente ciò che volevo, contrariamente alla mia tendenza a parlare a braccio, la qualità di audio e video non è il massimo, ma la sostanza è chiedere UNITA', unità, unità di tutte le forze che si richiamano a valori civili o perde la nostra terra, prima ancora che un partito o l'altro…un candidato dal volto e dalla storia pulita, un programma di innovazione, delle liste completamente rinnovate ed aperte al protagonismo vivace dei lucani veri…io sono a disposizione di questa sintesi che dobbiamo realizzare se davvero amiamo la nostra stupenda terra

Pubblicato da Miko Somma su Mercoledì 30 gennaio 2019

non sono molto bravo con i videomessaggi, d’altronde non sono un comico o un selfista in felpa, ed ho dovuto prendere qualche appunto per dire esattamente ciò che volevo, contrariamente alla mia tendenza a parlare a braccio, la qualità di audio e video non è il massimo, ma la sostanza è chiedere UNITA’, unità, unità di tutte le forze che si richiamano a valori civili o perde la nostra terra, prima ancora che un partito o l’altro…un candidato dal volto e dalla storia pulita, un programma di innovazione, delle liste completamente rinnovate ed aperte al protagonismo vivace dei lucani veri…io sono a disposizione di questa sintesi che dobbiamo realizzare se davvero amiamo la nostra stupenda terra

Pubblicato in Blog

#materabasilicata2019

occorre che si abbia fiducia nel futuro diverso che questa terra e la sua gente riescono a mostrare con l’aiuto di un antichissimo passato che ha le rughe della fatica contadina e del gelo delle montagne, della povertà dignitosa e dei pasti frugali…eppure costruivamo già citta, quando era d’uso la capanna…venite a trovarci, in punta di piedi, senza chiasso, questa è una terra di silenzi lunghi interi giorni…
sono orgoglioso di questa terra e commosso – si, commosso
#materabasilicata2019

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Pubblicato in Blog

la pagella ed il mare mortis

la vignetta di makkox ci racconta una amara realtà…era un ragazzo di 14 anni, affogato nel mediterraneo, ed aveva cucito la sua pagella dentro una tasca, come accertato durante l’autopsia, perché voleva dimostrarci che lui era bravo a scuola, molto bravo, tanto bravo da immaginare che il suo destino non sarebbe stato perire in un naufragio…tristezza immane per lui, i suoi sogni interrotti troppo presto ed un paese diventato cattivo, troppo perché lo si possa ancora considerare civile

Pubblicato in Blog

#2019annolucano

due auspici coincidenti…il primo, che marcello pittella faccia con ancor più chiarezza un passo indietro, così rasserenando il clima politico, il secondo, che tutti i lucani si concentrino sul percorso che da sabato porterà matera e tutta la regione al centro della scena internazionale perché è in questo contesto fortunato che dovremmo, e spero dovremo, tenere le ormai prossime elezioni regionali per dare un’altra occasione a questa terra che la merita ed a testa alta affermare la nostra civiltà
#2019annolucano

Pubblicato in Blog

i temi e soltanto i temi

ho paura che sarà una campagna elettorale dai toni verbali violenti, che verterà con abbondanti deiezioni d’odio più sul passato ed i suoi errori, che sul futuro e le azioni che occorre intraprendere tutti insieme come comunità…dovessi essere coinvolto, giuro di stare solo e soltanto sui temi per amore di una meravigliosa piccola comunità che forse non ha ancora ben compreso il tesoro che custodisce in grembo

L'immagine può contenere: 1 persona, testo

Pubblicato in Blog