vater vetrone ha lasciato

ROMA, 17.19
Pd: Veltroni conferma la dimissioni da segretario
17/02/2009 17.19.00
[Italia/mondo]
(ANSA) – ROMA, 17 FEB – Walter Veltroni ha confermato le sue dimissioni da segretario del Pd davanti al coordinamento, tornato a riunirsi nel pomeriggio. Veltroni terra’ domani una conferenza stampa per motivare la sua decisione. Al termine del coordinamento, il portavoce del partito, Andrea Orlando, ha reso noto che, sempre domani, il vicesegretario Franceschini proporra’ agli organismi dirigenti il percorso da seguire dopo le dimissioni di Veltroni, sulla base del regolamento statutario.

———————————————————————————-

bene, ciò che avrebbe dovuto fare già all’indomani delle scorse elezioni politiche è avvenuto!!!…ora, cari democratici, eleggete alla segreteria nazionale qualcuno che sappia fare davvero opposizione!!!…e nelle more sappia farsi carico di una “ripulitina” del pd regionale lucano (anche se credo che nel caso specifico ci sia più bisogno di una ditta specializzata in derattizzazioni e disinfestazioni)

Pubblicato in Blog

vater vetrone lascia?

pare che dopo l’ennesima mazzata topo gigio sia intenzionato a lasciare….magari, dico io!!!…ma i danni di un berluskoni al governo per un altro mandato e poi presumibilmente al quirinale, chi li paga?…io credo che costui dovrebbe delle profonde ed umili scuse a tutto il paese…e poi se ne vada a riguardarsi gli album delle figurine panini!!!

Pubblicato in Blog

marinagri-bis

già avevo anticipato il prevedibile colore del servizio pd3 dall’area tempa rossa….vergognoso mettere in contrapposizione il provvedimento del g.i.p. ed i licenziamenti che qualche imprenditore annuncia come già partiti, preannunciando valige di cartone e treni per chissà dove!!!

questa è marinagri bis ed il potere mostra tutta la sua arroganza mistificatrice!!!…tempa rossa era il fiore all’occhiello della giunta de filippo…possiamo avere qualche dubbio di “poca chiarezza”?

quindi se il prossimo affare in lucania lo facesse la mafia o la camorra, che facciamo una volta che il giudice sequestra tutto?…qui si perde il lume della ragione!!!

Pubblicato in Blog

SINDACO GUARDIA PERTICARA SU SOSPENSIONE CONCESSIONE TOTAL
 
17/02/2009 11.17.00
[Basilicata]
                                                                                                                         
“La sospensione cautelare di un anno dell’attività TOTAL nell’ambito della concessione denominata “Gorgoglione” in Basilicata provocherà gravi ripercussioni per l’economia locale”. E’ quanto afferma il sindaco di Guardia Perticara, Massimo Caporeale, sottolineando che “gli effetti positivi per l’occupazione erano già evidenti in zona nella fase iniziale dei lavori, con più di 100 lavoratori impiegati ed effetti diretti soprattutto nel settore della ricettività e dei servizi (ristoranti, alberghi, case in affitto, supermercati, bar, etc.)”.
“Inoltre – aggiunge il sindaco – diversi imprenditori avevano avviato o stavano per avviare investimenti sul nostro territorio, confidando nelle ricadute indotte dovute all’estrazione petrolifera”.
Un vero e proprio toccasana, dunque, in un momento di crisi globale che di certo non risparmia i piccoli Comuni del Mezzogiorno. Ora, invece, la notizia della sospensione provoca apprensione e allarme nelle istituzioni e nella popolazione che sul petrolio aveva fondato speranze di occupazione. “Basti pensare – sottolinea Caporeale- che il cronoprogramma prevedeva l’incremento degli addetti alla realizzazione delle opere fino a 1.200/1.500 lavoratori nella seconda metà del 2009″.
“Nel frattempo che la giustizia faccia chiarezza – conclude il sindaco di Guardia Perticara – l’auspicio è che i contitolari della Total, cioè Shell e Exxon, proseguano nelle attività avviate in modo da non mortificare ulteriormente le nostre zone, da sempre depresse ed abbandonate al proprio triste destino. I timori, tuttavia, riguardano il dubbio che questa soluzione non sia tecnicamente percorribile in tempi brevi”.

——————————————————————————–

come volevasi dimostrare, alcuni sindaci non riescono a tenere la bocca chiusa neppure di fronte a provvedimenti motivati dell’autorità giudiziaria, addirittura suggerendo “bizzarre vie di fuga dal problema”..preferisco non commentare simili idiozie o dovrei ritornare con la mente a certi festeggiamenti per il ritorno a casa ai domiciliari di un sindaco dopo la custodia cautelare in carcere…signor sindaco, vuole rendersi conto che esistono le leggi in questo paese, e quindi in questa regione, la cui violazione è sanzionata con provvedimenti che “non debbono” e “non possono” tener di alcun conto altre considerazioni che non siano nella legge stessa?

lei ha il diritto di parlare e scrivere come, quando e dove crede, ma una buona occasione per starsene in un decoroso silenzio l’ha persa proprio con un comunicato tanto “collaterale” da meritare solo un penoso oblio

Pubblicato in Blog

ELEZIONI SARDEGNA, MATTIA: IL VENTO DEL PDL E’ ALLE PORTE
 
17/02/2009 10.43.57
[Basilicata]
(ACR) – “Dopo l’Abruzzo il risultato elettorale del Pdl in Sardegna, ancora più clamoroso per voti e percentuali che distanziano nettamente la coalizione del Pd, da decenni maggioranza di governo dell’isola, è la conferma che il vento del centrodestra è alle porte”. E’ il commento di Franco Mattia (Fi-Pdl) che ha inviato un messaggio di felicitazioni al neo presidente Ugo Cappellacci.

“Non credo che nel centrosinistra – dice Mattia – ci sia qualcuno che si azzardi a sostenere che quello della Sardegna è un risultato locale, specie dopo che autorevoli esponenti nazionali del Pd hanno ammesso che la Sardegna non è “fuori dal mondo” e che quindi l’indicazione chiarissima di governabilità degli elettori sardi è in sintonia con quella del popolo italiano dimostrato con le politiche del 2008. Per questo aggrapparsi a cosiddetti fattori regionali, pur di non ammettere la sonora sconfitta elettorale e magari esorcizzarla in vista dei prossimi appuntamenti elettorali in Basilicata delle provinciali, comunali ed europee di giugno, non servirà a nulla. E’ infatti l’onda lunga del voto dell’aprile scorso che da autentico spartiacque nel Paese – sottolinea Mattia – continua a dare i suoi effetti in ogni angolo del Paese. E nemmeno i tentativi di scaricare sul Governo Berlusconi la tremenda crisi economica che stiamo vivendo come quelli, più patetici, di alimentare nuove forme di antiberlusconismo hanno dato risultati, anzi si sono rivelati come boomerang per dare al Pdl maggiore forza di governo. Dunque il voto in Sardegna – conclude Mattia – è per noi un ulteriore incoraggiamento a lavorare perché la svolta realizzata nell’isola, dove i rapporti di forza erano proprio come è accaduto in Basilicata favorevolissimi al Pd, è più vicina e con le provinciali e comunali si avrà un sicuro momento di verifica e di successo per il Pdl”.

——————————————————————————–

utilizzo questo vento intestinale del consigliere mattia, notoriamente affetto da meteorismo berluskoniano, per affermare un semplice concetto…ma possibile che dopo tre sconfitte consecutive il pd debba ancora avere a capo topo gigio e la sua banda di sorcini ciechi?…si rendono forse conto i gerarchi di codesta idra mansueta che stanno consegnando il paese intero alle follie piduiste dell’eversore nano di arcore?…fortuna che in questa regione qualcuno vi impedirà di consegnarla ad una destra locale che tutti conosciamo come un buon commensale che fa sempre onore alla tavola

Pubblicato in Blog

de filippo il mediatore

dal sito istituzionale (notizia di ieri sera), copincolon:

RAGGIUNTO ACCORDO ENI–AUTOTRASPORTATORI MEDIAZIONE REGIONE

 
16/02/2009 19.46.21
[Basilicata]
                                                                                                                         
(AGR) – Grazie alla mediazione del Presidente della Regione, Vito De Filippo, è stato raggiunto un accordo tra l’ENI e il Consorzio degli autotrasportatori STL. L’intesa mette fine ad una vertenza che si trascinava ormai da anni. I 58 autotrasportatori della STL hanno subito rimosso il blocco davanti al Centro Oli di Viggiano.
La Regione aveva attivato nei giorni scorsi due riunioni presso la Giunta e un positivo raccordo istituzionale con la Prefettura di Potenza.

——————————————————————————–

e di che accordo si tratterà, visto che l’eni aveva dato garanzie che la produzione dei pozzi cerro falcone sarebbe stata fermata fino al raccordo definitivo degli stessi con l’oleodotto che sta sventrando con il suo tracciato i boschi di sellata-pierfaone?…riprendono il trasporto via gomma del greggio?…troveranno il comitato no oil a mettergli i bastoni tra le ruote (che mi pare un’immagine degna, trattandosi di autobotti) sollevando la problematica ad ogni livello…non lo sappiamo e nel mentre aspettiamo che l’altro sito istituzionale, il pd3 basilicata, faccia la sua parte di dis-informazione, dandoci la velina della grande mediazione di de filippo (ma che ha ancora da mediare costui?…ha mediato già l’impossibile, di fatto regalando la regione ai soliti petrol-furbetti) per il tramite di quella prefettura da cui ancora attendiamo una risposta consona alla nostra richiesta di sospensione delle attività del centro olii di viggiano…io proporrei la sospensione cautelare di de filippo dalle sue attività

Pubblicato in Blog