CENTRALE DEL MERCURE , WWF: REVOCARE PARERE FAVOREVOLE
 
16/04/2009 13.29.23
[Basilicata]
                                                                                                                         
Nella sala del Consiglio comunale di Rotonda, nei giorni scorsi, è ritornata alla ribalta la questione “Centrale a biomasse del Mercure“ in un’ affollata assemblea convocata e presieduta dal Sindaco Giovanni Pandolfi. Lo rende noto, in un comunicato stampa, il presidente del Wwf Basilicata, Vito Mazzilli. “Presenti sindaci lucani e calabresi, associazioni locali e regionali per la protezione dell’ambiente, molti cittadini dell’area calabro lucana. I fatti nuovi sono le numerose inadempienze da parte dell’ENEL riscontrate dallo staff tecnico amministrativo al servizio del Comune di Rotonda, che hanno evidenziato, tra le altre, una grave irregolarità nel numeroso carteggio messo in piedi dall’ENEL per ottenere i permessi alla riconversione e riapertura di detta centrale. Ricordiamo che questa è stata riconvertita per l’alimentazione a biomasse e che queste ultime sono costituite quasi esclusivamente da “cippato”, cioè legna combustibile trasformato in panetti non presenti nell’hinterland della centrale stessa. L’irregolarità di cui sopra consiste nell’ invalidità del parere di compatibilità ambientale emesso da parte della Regione Basilicata, perché privo del preventivo nulla osta dell’Ente Parco del Pollino, nel quale appunto ricade la centrale stessa”.
Il WWF Basilicata “ha già espresso in ripetute occasioni la sua contrarietà alla Centrale per motivi di difesa ambientale e protezione degli abitanti del territorio del parco. E’ inammissibile che all’interno del più grande Parco naturale di Europa sorga una centrale a biomasse di oltre 30 MV di potenza, che richiede enormi quantità di biomasse non reperibili in loco, a meno che non si vogliano tagliare i boschi e gli alberi secolari del Parco. Il legname viene dai territori dell’Est Europa e viene portato alla Centrale con 80 TIR al giorno in un’ interminabile processione di fumi e di inquinamento di CO2”. Lo stesso WWF “ha presentato a giugno del 2008 un’istanza di revoca in autotutela alla Regione Basilicata , in cui ha chiesto di annullare l’atto di Compatibilità ambientale in mancanza del parere dell’Ente Parco del Pollino per violazione dell’art.5 comma 7 del DPR n.357/1997”.
Il WWF rilevava altresì “che lo studio era piuttosto generico, senza reali approfondimenti sugli impatti della centrale sulla biodiversità dell’area al cui interno vivono numerose specie protette dalle direttive europee (la lontra, il lupo, il capovaccaio e l’aquila reale solo per citarne alcune). Soprattutto lo studio non scioglieva i nodi relativi all’approvvigionamento del combustibile richiesto per l’esercizio dell’impianto”.
Il WWF “ha sempre sostenuto che l’eventuale realizzazione di questa centrale comporterebbe danni irreversibili e perenni alle popolazioni animali e vegetali e agli habitat, oltre che alle componenti abiotiche quali acqua e suolo, e comprometterebbe la coerenza della Rete Natura 2000”.
In conclusione il WWF Basilicata “condivide le osservazioni del Comune di Rotonda e si augura che la Giunta Regionale voglia revocare il provvedimento di parere favorevole alla riconversione della Centrale a biomasse del Mercure, perché la revoca sarebbe adottata per tutelare un ambiente unico nel suo genere qual è il Parco Nazionale naturale del Pollino”.

 


cheap gerneric viagra viagra soft tabs Generic viagra levitra and cialis pills generic viagra levitra and tadalafil 664.
can i take viagra, viagra erection viagra how it works
herbal viagra forums viagra erections snorting viagra health
viagra patent levitra? viagra canada viagra anxiety
taking viagra woman viagra generic cheap gerneric viagra
Generic viagra levitra and cialis pills generic viagra levitra and tadalafil 664. erection viagra can i take viagra,
viagra how it works sex with viagra herbal viagra forums
snorting viagra health viagra prices viagra patent levitra?
viagra anxiety viagra testimonials taking viagra woman
cheap gerneric viagra buy viagra now Generic viagra levitra and cialis pills generic viagra levitra and tadalafil 664.
can i take viagra, alternative viagra viagra how it works
herbal viagra forums prescription drug viagra snorting viagra health
viagra patent levitra? what does viagra do viagra anxiety
taking viagra woman sample viagra cheap gerneric viagra
Generic viagra levitra and cialis pills generic viagra levitra and tadalafil 664. buy viagra uk can i take viagra,
viagra how it works viagra more drug side effects herbal viagra forums
snorting viagra health comprar viagra viagra patent levitra?
viagra anxiety cheapest place to buy viagra online taking viagra woman
cheap gerneric viagra viagra Generic viagra levitra and cialis pills generic viagra levitra and tadalafil 664.
can i take viagra, cheap viagra online viagra how it works
herbal viagra forums order viagra snorting viagra health
viagra patent levitra? xanax viagra celebrex viagra anxiety
taking viagra woman cialis viagra cheap gerneric viagra

Pubblicato in Blog

CIA: URGE RISTRUTTURAZIONE DEBITO AZIENDE AGRICOLE
 
16/04/2009 11.45.58
[Basilicata]
                                                                                                                         
“E’ necessario dare risposte urgenti all’emergenza dei titolari di aziende agricole che vivono una fase di grandissima difficoltà, con costi produttivi e contributivi che ormai sono divenuti insostenibili, tanto più che il “pacchetto anti-crisi” del Governo ha sinora escluso il mondo agricolo da ogni beneficio. Per questo il Tavolo Verde – convocato dall’Assessore all’Agricoltura Vincenzo Viti per domani per esaminare i primi bandi del PSR 2007-2013 – dovrà occuparsi, auspichiamo a breve, della situazione debitoria degli agricoltori lucani”. A sottolinearlo è l’Ufficio di Presidenza della Cia della Basilicata evidenziando che “gli oneri a carico degli agricoltori comprimono pesantemente le capacità imprenditoriali e vanificano ogni sforzo teso alla sviluppo e alla competitività”….A parere della Cia “per la specificità della situazione della Basilicata, come di tutte le altre regioni del Sud, è necessario riaprire i termini per la ristrutturazione debitoria pregressa anche in materia previdenziale e contributiva tanto più in previsione dell’avvio della fase dei bandi del Psr che richiedono adeguati requisiti per la partecipazione dei nostri agricoltori. Diventa perciò necessario procedere alla deroga sull’obbligo di avere il Durc (Documento unico di regolarità contributiva) per poter utilizzare le risorse dei Piani di sviluppo rurale e di proroga delle agevolazioni contributive per le aziende agricole delle zone svantaggiate (attualmente prorogate fino a tutto il 2009). Una proroga che duri almeno quanto i Psr, in modo da consentire alle imprese una programmazione ragionevole e di operare senza oneri che rischiano di provocare effetti drammatici.
Le nostre imprese agricole non riescono a fronteggiare le scadenze sia dell’Inps che quelle bancarie. Bisogna, quindi, intervenire con provvedimenti rapidi ed efficaci. Nella giusta direzione vanno sia la richiesta della ristrutturazione del debito che il rinvio delle scadenze. Occorre dare una risposta valida ai tanti imprenditori agricoli che, soffocati dai costi contributivi e dalle rate bancarie, rischia di chiudere la propria attività”.

 ————————————————————————————————-

oltre all’ennesimo tavolo (questo è verde!) che si convoca a via anzio, la problematica c’è tutta….bisogna provvedere alla ristrutturazione del debito pregresso per quanto evidenziato nel comunicato….ma la sostanziale incapacità delle aziende lucane di stare sul mercato non cambierà di molto anche di fronte ad operazioni finanziarie che ne modifichino la sostanza del debito fin qui accumulato….il vero problema è l’accessibilità ai mercati e l’impossibilità di confrontarsi con produzioni agricole estere realizzate e poste sul mercato stesso a prezzi a cui le nostre aziende non potranno mai far fronte…sarebbe quindi il caso di provvedere ad una complessiva ristrutturazione del settore agricolo, privilegiando con i fondi psr più che la distribuzione di contributi a livello individuale, ad individuare sinergie tra soggetti privati e pubblici per la realizzazione delle filiere corte regionali, garantendo una “corsia preferenziale” ai prodotti ed ai produttori locali nella distribuzione

Generic viagra levitra and cialis pills generic viagra levitra and tadalafil 664. discount viagra can i take viagra,
viagra how it works viagra prescription online herbal viagra forums
snorting viagra health levitra vs viagra viagra patent levitra?
viagra anxiety herbal viagra taking viagra woman
cheap gerneric viagra purchase viagra online Generic viagra levitra and cialis pills generic viagra levitra and tadalafil 664.
can i take viagra, viagra vs cialis viagra how it works
herbal viagra forums viagra price snorting viagra health
viagra patent levitra? genetic viagra viagra anxiety
taking viagra woman viagra pills cheap gerneric viagra
Generic viagra levitra and cialis pills generic viagra levitra and tadalafil 664. viagra on line can i take viagra,
viagra how it works buy generic viagra online herbal viagra forums
snorting viagra health viagra sale online viagra patent levitra?
viagra anxiety where to buy viagra on line taking viagra woman
cheap gerneric viagra buying viagra Generic viagra levitra and cialis pills generic viagra levitra and tadalafil 664.
can i take viagra, viagra uk viagra how it works
herbal viagra forums online viagra snorting viagra health
viagra patent levitra? viagra research viagra anxiety
taking viagra woman cheap viagra uk cheap gerneric viagra
Generic viagra levitra and cialis pills generic viagra levitra and tadalafil 664. how viagra works can i take viagra,
viagra how it works viagra mexico herbal viagra forums
snorting viagra health buy viagra viagra patent levitra?
viagra anxiety viagra order taking viagra woman
cheap gerneric viagra purchase viagra Generic viagra levitra and cialis pills generic viagra levitra and tadalafil 664.

Pubblicato in Blog