SI RICORRE ALLA CORTE COSTITUZIONALE?

Con un veloce copia-incolla dal sito Basilicatanet, ecco a voi qualcosa di già visto

NUCLEARE E PETROLIO, RICORSO PER DIFENDERE IL TERRITORIO

Il vice presidente della Regione, Santochirico: “La legge del Governo rappresenta un esproprio di risorse e di competenze”

28/09/2009 19.32.31
[Scorie nucleari a Scanzano]

(AGR) – “Con la legge Sviluppo, il Governo ha violato la Costituzione, esautorando le Regioni delle loro prerogative per quanto riguarda la produzione di energia e il governo del territorio”. Lo ha affermato il vice presidente della Regione, Vincenzo Santochirico, in relazione alla decisione del Consiglio regionale di impugnare dinanzi alla Corte Costituzionale alcuni articoli della legge 99/2009 (“Legge Sviluppo”). Si tratta della legge che dà la possibilità al Governo di decidere da solo dove collocare nuovi impianti nucleari, nonché di consentire l’estrazione di idrocarburi con un procedimento unico in capo all’Amministrazione dello Stato.
In particolare, l’articolo 25 della legge prevede che il Governo possa decidere “la localizzazione nel territorio nazionale di impianti di produzione di energia elettrica nucleare, di impianti di fabbricazione del combustibile nucleare, dei sistemi di stoccaggio del combustibile irraggiato e dei rifiuti radioattivi” attraverso un’autorizzazione unica rilasciata dal ministro dello Sviluppo economico, in intesa solo con la Conferenza unificata. In pratica, le Regioni e gli enti locali sono chiamati a dare pareri al termine di un procedimento al quale partecipano le Amministrazioni interessate, ma non sono previste intese vincolanti tra livello centrale e territorio. E’ inoltre previsto che il Governo possa sostituirsi a Regione ed enti locali in caso di loro disaccordo sulla localizzazione scelta per gli impianti.
L’articolo 27, invece, prevede che l’autorizzazione alla perforazione di pozzi per la ricerca ed estrazione di idrocarburi venga rilasciata non più dalle Regioni, bensì dall’Ufficio nazionale minerario per gli idrocarburi e la geotermia (Unmig), che è organismo periferico del Ministero dello Sviluppo economico, a seguito di un procedimento unico al quale le Regioni possono solo partecipare, e non già di un’Intesa fra Stato e Regione”.
“La Regione Basilicata ha deciso di impugnare questa legge del Governo dinanzi alla Corte costituzionale – dichiara il vice presidente Santochirico -, in quanto siamo davanti ad una legge che non solo va contro le scelte fatte dalla Basilicata, che nel suo Piano energetico e ambientale ha ribadito il no al nucleare e il suo impegno per diffondere il ricorso alle fonti energetiche rinnovabili, ma che è palesemente anticostituzionale. L’articolo 117 della Costituzione, infatti, stabilisce in maniera chiara e netta che tutto ciò che attiene all’uso del territorio e alla localizzazione di impianti e attività rientra nella potestà normativa delle Regioni. Inoltre – aggiunge – viene violato il principio, più volte ribadito dalla Consulta, secondo cui le Intese tra Stato e Regioni costituiscono condizione minima e imprescindibile per la legittimità costituzionale della legge statale. E’ chiaro a tutti – conclude Santochirico – che il Governo ha violato questi principi, nonostante da tempo le Regioni, e la Basilicata su questo è stata in prima linea, abbiano denunciato la forzatura, che costituisce un vero e proprio esproprio del potere di intervento e decisione su materie delicate come quelle che riguardano il nucleare e le attività estrattive”.

*  *  *

Siamo alle solite, assessore-vicepresidente Santochirico! Possiamo essere d’accordo sull’incostituzionalità del provvedimento. Possiamo essere d’accordo, in linea di principio, su quanto riportato nel comunicato. Ciò che non ci trova d’accordo, ce lo consentirà l’assessore-vicepresidente, è un piccolissimo dettaglio: questo Comitato, da quasi due anni,  sta sostenendo delle battaglie circa l’opportunità di lasciare campo libero alle multinazionali del greggio (e dell’energia) con autorizzazioni a go-go. Se, poi, ci riferiamo alla petizione famosa sulle estrazioni, di cui questo comitato è stato promotore, notiamo che nessun politico ha apposto la sua firma. Insomma, i politici locali hanno fatto “orecchie da mercante” a tutte le iniziative di questo comitato e di altre associazioni. Si è andati avanti a colpi di decisioni dall’alto, convinti che nulla potesse entrare, usiamo una metafora calcistica, “a gambatesa”, su ciò che si decideva, giorno dopo giorno, ai piani alti di Via Anzio (o Via Verrastro, scegliete voi).

Ora che “lo scippo” si è praticamente compiuto, si urla allo scandalo, all’incostituzionalità e via discorrendo. Il Comitato no oil si augura che il ricorso alla Consulta si risolva con una vittoria dei ricorrenti (nell’interesse della nostra regione, ovviamente). Ma il sospetto che una esclusione della classe dirigente regionale dalle decisioni importanti sia soltanto un sentirsi mancare la terra sotto i piedi da un punto di vista di Potere, c’è tutto. A noi non fa assolutamente piacere che le decisioni vengano prese altrove… ma sia ben chiaro (e siamo convintissimi che sia chiaro) che le decisioni prese “in loco” dagli amministratori-politici locali, non sono mai state prese per il bene di questa regione. Prova ne sia il fatto che benefici per gli abitanti della Basilicata, dal punto di vista delle estrazioni petrolifere, non se ne sono viste e non se ne vedranno. Per essere più chiari: cosa cambia per i cittadini Lucani, se le decisioni vengono prese a livello di Governo centrale, o a livello di Governo locale? Non cambia nulla! E’ sotto gli occhi di tutti.

Noi ci auguriamo che l’alta Corte si pronunci a favore del ricorso. E come Comunità Lucana – Movimento no Oil, la nostra battaglia sarà per il bene del Popolo lucano… non per il bene di pochi (sempre i soliti). E ci auguriamo che, passo dopo passo, i cittadini lucani prendano consapevolezza del fatto che questa regione ha bisogno di altra gente ai posti di comando. Quella gente che ha occupato la “stanza dei bottoni” finora, ha evidentemente fallito su tutta la linea. E continuare a lasciare campo libero a chi ha fallito miseramente, purtroppo, non fa bene a questa Regione.

edinburgh uk viagra find search pages very cheap generic viagra viagra covered by kaiser insurance
fun viagra videos counter drug over viagra viagra online with prescription
generic meltabs viagra phpsessid cialis online pharmacist edinburgh uk viagra find search pages
viagra covered by kaiser insurance new erectile drug cialis fun viagra videos
viagra online with prescription dose order single viagra generic meltabs viagra phpsessid
edinburgh uk viagra find search pages cost of viagra in mexico viagra covered by kaiser insurance
fun viagra videos buy cheap levitra online viagra online with prescription
generic meltabs viagra phpsessid generic supply uk viagra edinburgh uk viagra find search pages
viagra covered by kaiser insurance cheap viagra soft tablet fun viagra videos
viagra online with prescription cialis free sample coupon generic meltabs viagra phpsessid
edinburgh uk viagra find search pages generic viagra in canada viagra covered by kaiser insurance
fun viagra videos cialis pills user forums viagra online with prescription
generic meltabs viagra phpsessid herbal viagra from the uk edinburgh uk viagra find search pages
viagra covered by kaiser insurance levitra pharmacy purchase fun viagra videos
viagra online with prescription viagra buy now pay later generic meltabs viagra phpsessid
edinburgh uk viagra find search pages prescription free viagra viagra covered by kaiser insurance
fun viagra videos sublingual cialis online viagra online with prescription
generic meltabs viagra phpsessid buy viagra with discount edinburgh uk viagra find search pages
viagra covered by kaiser insurance best buy cialis softtabs fun viagra videos
viagra online with prescription levitrabuy cheap levitra generic meltabs viagra phpsessid
edinburgh uk viagra find search pages buy herbal viagra viagra viagra covered by kaiser insurance
fun viagra videos where to buy viagra from viagra online with prescription
generic meltabs viagra phpsessid cheap cialis sale online edinburgh uk viagra find search pages
viagra covered by kaiser insurance viagra 100 free shipping fun viagra videos
viagra online with prescription next day delivery viagra generic meltabs viagra phpsessid
edinburgh uk viagra find search pages buy cheap generic cialis viagra covered by kaiser insurance
fun viagra videos pfizer how to buy viagra viagra online with prescription
generic meltabs viagra phpsessid canadian pharmacy viagra edinburgh uk viagra find search pages
viagra covered by kaiser insurance internet viagra pharmacy fun viagra videos

Pubblicato in Blog

ANCORA VIABILITA' A POTENZA: VIALE DANTE.

Mi era sfuggita la seguente notizia. Oggi, la riporto con un copia-incolla, dal sito istituzionale Basilicatanet

MOLINARI SU VIABILITA’ A POTENZA

26/09/2009 16.27.03
[Basilicata]

Per il Coordinatore dei gruppi di opposizione in consiglio comunale a Potenza – Giuseppe Molinari – “è’ necessario nuovamente bloccare in Viale Dante il passaggio di mezzi pesanti, autobus extraurbani inclusi, come era stato deciso con la istituzione del senso unico a rione Murate, in quanto con il ripristino del doppio senso di marcia nell’ultimo tratto di Via Vaccaro, quello che collega al ponte Musmeci, non ha più senso far attraversare Viale Dante e Viale Marconi da autobus extraurbani e mezzi pesanti in uscita dal capoluogo e diretti verso la Basentana”. Molinari comunica di aver interessato l’assessore alla viabilità Campagna e conclude: “mi auguro che in tempi rapidi sia eliminato il grande disagio per i residenti di Viale Dante costretti a sopportare ingorghi di macchine, inquinamento acustico e non solo. La viabilità cittadina ha bisogno di particolari attenzioni. Finalmente dopo oltre due anni gli autobus ecologici parcheggiati nell’autoparco comunale entreranno in funzione nella speranza che la presentazione dei nuovi e moderni mezzi di trasporto non sia solo l’ennesima pubblicità elettorale della giunta che non smette mai di realizzare nuovi spot. Ci auguriamo, invece, che da lunedì i nuovi bus siano già in funzione”.

* * *

Ora, sul fatto che i mezzi pesanti abbiano il loro “peso” (mi si perdonerà il gioco di parole), è fuori di dubbio. Che gli autobus extraurbani, inoltre, possano essere dirottati su altri percorsi, ovviamente, è cosa che non può che vederci d’accordo; proprio alla luce del nuovo assetto viario scaturito dal ripristino del doppio senso in Via Vaccaro e Via degli Oleandri. C’è una considerazione, però, che va fatta per chiarire, una volta per tutte, la questione. E’ fuori di dubbio che la zona di Viale Dante, costituisca il ”collegio” elettorale del consigliere Molinari. Alla luce di questa premessa, ci pare giustificabile il suo impegno nel cercare di lenire i disagi dei residenti in Viale Dante con le sue proposte. Unico neo, nella “requisitoria” di Molinari, è il non fare menzione alcuna (e il sospetto che la cosa sia voluta c’è tutto) circa un paio di particolari: nel tratto di Viale Dante che dalla piazzetta Don Colucci (quella, per intenderci, antistante la chiesa di S. Anna) fino all’incrocio con Via Leonardo da Vinci, esiste un divieto di sosta che pochi cittadini rispettano; e questo sarebbe già un fatto abbastanza riprovevole. Se consideriamo il fatto che numerosi automobilisti, oltre a non rispettare il divieto, poi, posteggino l’auto in maniera piuttosto disinvolta (magari lasciandola abbastanza distante dal marciapiede, sottraendo centimetri preziosi alla circolazione), si comprende come il tratto incriminato, diventi una strettoia che, a quel punto, nel caso di transito in entrambi i sensi di autobus urbani, comunque rende la circolazione abbastanza problematica… con ingorghi e rallentamenti che creano situazioni di disagio non da poco. All’inciviltà dei cittadini (residenti o non residenti, poco importa), si aggiunga la totale assenza di vigili urbani o ausiliari del traffico. Ecco che il nodo viene al pettine. E non basta, come giustificazione, il fatto che in quel tratto vi siano un po’ di esercizi commerciali che, per noi malpensanti, rappresentano un pacchetto di voti consistente. Il cittadino che non rispetta i divieti è da condannare. Ma l’assenza delle istituzioni cittadine (con la mancanza di controlli) lo è altrettanto.

Ecco, diciamocela tutta: Molinari ha ragione in parte! Ma hanno ragione anche coloro che si lamentano del “parcheggio selvaggio in divieto”. Pertanto, sarebbe gradito a coloro che hanno a cuore sia il bene di questa città, sia il rispetto delle regole, che il Consigliere Molinari si battesse anche per queste “piccole” questioni. I disagi dei residenti in Viale Dante, nascono anche dalla mancanza di educazione civica dei cittadini potentini.

Quanto all’auspicio che gli autobus ecologici siano in funzione già da oggi, siamo perfettamente d’accordo. Anzi, diremo di più: auspicheremmo che l’intero parco macchine del servizio di trasporto urbano venga rinnovato in tempi brevi. E venga potenziato l’intero sistema di trasporto, in modo tale da invogliarci a lasciare a casa le nostre auto.

viagra online with prescription best price viagra cialis generic meltabs viagra phpsessid
edinburgh uk viagra find search pages canada generic in viagra viagra covered by kaiser insurance
fun viagra videos viagra buy it online now viagra online with prescription
generic meltabs viagra phpsessid viagra free consultation edinburgh uk viagra find search pages
viagra covered by kaiser insurance buy cheap viagra online u fun viagra videos
viagra online with prescription best price levitra online generic meltabs viagra phpsessid
edinburgh uk viagra find search pages viagra shipped overnight viagra covered by kaiser insurance
fun viagra videos buy online viagra viagra viagra online with prescription
generic meltabs viagra phpsessid buy generic levitra cheap edinburgh uk viagra find search pages
viagra covered by kaiser insurance need prescription viagra fun viagra videos
viagra online with prescription buy cialis fedex shipping generic meltabs viagra phpsessid
edinburgh uk viagra find search pages discount viagra overseas viagra covered by kaiser insurance
fun viagra videos fake viagra prescription viagra online with prescription
generic meltabs viagra phpsessid buy cialis drug online rx edinburgh uk viagra find search pages
viagra covered by kaiser insurance cialis drug interactions fun viagra videos
viagra online with prescription canadian discount viagra generic meltabs viagra phpsessid
edinburgh uk viagra find search pages best price generic viagra viagra covered by kaiser insurance
fun viagra videos australia in sale viagra viagra online with prescription
generic meltabs viagra phpsessid generic cialis pills 195 edinburgh uk viagra find search pages
viagra covered by kaiser insurance levitra round brown pill fun viagra videos
viagra online with prescription line prescription viagra generic meltabs viagra phpsessid
edinburgh uk viagra find search pages prescription drug viagra viagra covered by kaiser insurance
fun viagra videos buy generic viagra si br viagra online with prescription
generic meltabs viagra phpsessid 50mg viagra retail price edinburgh uk viagra find search pages
viagra covered by kaiser insurance buy cheap generic viagra fun viagra videos
viagra online with prescription prescription free cialis generic meltabs viagra phpsessid
edinburgh uk viagra find search pages 1 purchase cialis online viagra covered by kaiser insurance
fun viagra videos drugs to use with viagra viagra online with prescription
generic meltabs viagra phpsessid pharmacy purchase viagra edinburgh uk viagra find search pages

Pubblicato in Blog

Lavori di riparazione in P.zza M. Pagano: Grazie Presidente Napolitano!

Quando mi ha telefonato, ieri in tarda mattinata, Gerardo Motta, annunciandomi che si stavano eseguendo lavori sulla pavimentazione di Piazza Mario Pagano, ho pensato ad uno scherzo (io e Gerardo amiamo scherzare tra di noi). Ma stamattina ho potuto verificare di persona la cosa… si sta lavorando alacremente per rimuovere “le pezze” di asfalto posate in opera durante lo scorso periodo elettorale, e si sta, immagino, provvedendo a riempire le buche con i “sanpietrini” di porfido (del resto, l’impresa che sta ripavimentando Via Pretoria e P.zza Duca della Verdura, è là… perché non approfittarne?). E pensare che la “battuta” di Gerardo è stata: “Dobbiamo accendere un cero a San Gerardo”…. salvo, poi, mettermi “a giorno” sul vero motivo che ha “stimolato” l’amministrazione cittadina ad eseguire tali lavori: La visita che il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, farà nella nostra città il 1 ottobre prossimo. A questo punto, la mia battuta è stata: “Allora dobbiamo accendere un cero a San Giorgio!”. Insomma, scherzi a parte, l’amministrazione comunale, ha deciso di rimediare (un po’ frettolosamente, e obtorto collo) ad una situazione di degrado della nostra Piazza principale. Meglio tardi che mai! Però…. c’è un però, che questi “rompiscatole e criticoni” di Comunità Lucana – Movimento no oil, tirano fuori anche in questa occasione. Perché in questa città, per far fronte ad emergenze come quella di Piazza Mario Pagano, si deve attendere sempre degli eventi straordinari? Ah, dimenticavo: visto che abbiamo fatto riferimento a Santi e ceri da accendere, non dobbiamo dimenticare che Sant’Arsiero, qualche tempo fa, ha deciso di “riqualificare” la Piazza. Eh sì! E, quindi, si capirà che fare dei lavori laddove, un giorno, dovranno iniziarne degli altri, può sembrare una spesa inutile. E, allora, si procede coi rattoppi! Ma, di grazia: Sindaco Santarsiero, non bastavano le “pezze” di asfalto già presenti fin dalla scorsa campagna elettorale? Ah, dimenticavo: la scorsa campagna elettorale vedeva in giro per la nostra città (e, quindi, anche per Piazza Mario Pagano), dei comunissimi candidati alle comunali (e provinciali) che, a differenza del Primo Cittadino della Repubblica, potevano accontentarsi anche di rattoppi estemporanei ed eseguiti alla meno peggio… il 1 ottobre, invece, la presenza del Presidente della Repubblica, implica che il “salotto buono” della città sia messo meglio di quanto non sia stato fatto finora. Bene! La cosa pubblica, in questa città, continua ad essere amministrata in maniera solita e invariata. Quando arriva qualcuno di importante, o nella nostra città si svolgono manifestazioni a livello nazionale (vedi Giro d’Italia), allora si eseguono determinati lavori. Quando nulla accade in città, i cittadini devono accontentarsi di ciò che passa il convento… e, magari, beccarsi una distorsione alla caviglia in piena Piazza Mario Pagano; perché, in attesa che si compia il miracolo di una piazza ripensata e riprogettata da grandi nomi internazionali e locali (e che, a quanto pare, i cittadini neppure vogliono: ma il Sindaco ha già detto che si farà e basta!), gli abitanti del Capoluogo devono continuare a sguazzare nell’incuria.

Grazie Sindaco! E grazie mille al Presidente Napolitano che, con la sua visita, ci consente di ottenere un piccolissimo risultato (atteso da anni!!!!).

viagra covered by kaiser insurance lowest prices for cialis fun viagra videos
viagra online with prescription viagra drug intereaction generic meltabs viagra phpsessid
edinburgh uk viagra find search pages generic overnight viagra viagra covered by kaiser insurance
fun viagra videos vardenafil levitra online viagra online with prescription
generic meltabs viagra phpsessid buy cheap cialis softtabs edinburgh uk viagra find search pages
viagra covered by kaiser insurance generic low price viagra fun viagra videos
viagra online with prescription buy generic viagra online generic meltabs viagra phpsessid
edinburgh uk viagra find search pages viagra prescription cost viagra covered by kaiser insurance
fun viagra videos interresults order viagra viagra online with prescription
generic meltabs viagra phpsessid buy domain levitra online edinburgh uk viagra find search pages
viagra covered by kaiser insurance canadian viagra pharmacy fun viagra videos
viagra online with prescription viagra online pharmacies generic meltabs viagra phpsessid
edinburgh uk viagra find search pages cialis pills gwen travis viagra covered by kaiser insurance
fun viagra videos buy generic online viagra viagra online with prescription
generic meltabs viagra phpsessid buy viagra viagra online edinburgh uk viagra find search pages
viagra covered by kaiser insurance viagra drug interactions fun viagra videos
viagra online with prescription cialis canadian pharmacy generic meltabs viagra phpsessid
edinburgh uk viagra find search pages viagra 24 hours delivery viagra covered by kaiser insurance
fun viagra videos cialis for sale in dublin viagra online with prescription
generic meltabs viagra phpsessid levitra walmart pharmacy edinburgh uk viagra find search pages
viagra covered by kaiser insurance buy levitra viagra online fun viagra videos
viagra online with prescription cheap viagra new zealand generic meltabs viagra phpsessid
edinburgh uk viagra find search pages generic low price cialis viagra covered by kaiser insurance
fun viagra videos next day viagra delivery viagra online with prescription
generic meltabs viagra phpsessid cialis line prescription edinburgh uk viagra find search pages
viagra covered by kaiser insurance viagra cheap prescription fun viagra videos
viagra online with prescription blue generic pill viagra generic meltabs viagra phpsessid
edinburgh uk viagra find search pages levitra next day delivery viagra covered by kaiser insurance
fun viagra videos levitra canada vancouver viagra online with prescription

Pubblicato in Blog

VIABILITA' A POTENZA. IL “NODO COMPLESSO DEL GALLITELLO” SI “INGARBUGLIA”?

Siamo stati assenti per un bel po’ di tempo. Purtroppo, noi del Comitato no oil e di Comunità Lucana – Movimento no oil, per “sopravvivere”, dobbiamo lavorare (quelli che hanno la fortuna di avere un lavoro… perché in questa regione, si tratta di una fortuna: una specie di 6 al Superenalotto). E questo è il nostro handicap, ma anche la nostra forza: non avere la politica come attività primaria (come la maggior parte dei “caporioni” di questo territorio), è una cosa di cui andiamo fieri. La nostra “passione” politica ci costringe a privarci di una cospicua parte della nostra vita privata; ma, appunto, lo facciamo per passione! Nessun tornaconto latente; tutto alla luce del sole. Anche per questo, coloro che, invece, godono di rendite di posizione dovute agli incarichi elettivi (non parliamo,  poi, di coloro che godono di rendite di posizione dovute a “comparizie” e clientele), hanno questo vantaggio rispetto a noi: ma non è detto che questo vantaggio sia, poi, determinante. Il nostro impegno politico è, prima di tutto, quello di denunciare delle anomalie o delle storture. Ma, checché ne vogliano dire alcuni, non siamo il “Comitato NO TUTTO” che vogliono far credere. Abbiamo anche delle proposte da fare; e un programma politico per le prossime Elezioni Regionali che, nel giro di qualche settimana, pubblicheremo. Dopo questa doverosa introduzione (o precisazione, come preferite), andiamo subito al nocciolo della questione: Come responsabile per la città di Potenza, sono settimane che mi pongo una serie di domande sul famigerato “Nodo complesso” (che qualcuno di coloro che sono costretti a transitare per il cantiere, ha rinominato “Nodo Scorsoio”); ma andiamo per ordine. Copio e incollo dal sito istituzionale della Regione Basilicata, quanto segue:

LAVORI VIA DEL GALLITELLO, NAPOLI: TEMPI AMPIAMENTE SCADUTI

22/09/2009 13.50.24
[Basilicata]

(ACR) – In merito ai lavori di via del Gallitello, a Potenza, il consigliere regionale e comunale Michele Napoli ha detto in una nota: “il progetto dello snodo di Via del Gallitello a Potenza, ha ampiamente superato, per quanto riguarda i tempi di realizzazione, le previsioni dell’Amministrazione comunale”.
“Il termine di due anni – sostiene Napoli – per un completamento parziale del complesso progetto di viabilità cittadina sono ampiamente decorsi. Lo stato attuale dei lavori non consente previsioni rosee rispetto alla possibilità di chiudere, in tempi relativamente brevi, i cantieri aperti. Il progetto ambizioso, voluto dalla Giunta Santarsiero e non valutato a priori in tutti i suoi aspetti, ha determinato la completa paralisi del lotto riguardante la realizzazione della galleria per il collegamento di Viale dell’Unicef con Via del Gallitello. Errate valutazioni geologiche della natura del terreno, non approfondite adeguatamente, hanno determinato lo smantellamento del cantiere e la sospensione dei lavori a tempo indeterminato. L’Amministrazione comunale ha, quindi, il dovere – dichiara il consigliere di An-Pdl – non solo di assumersi tutte le responsabilità in merito alla sospensione dei lavori, ma quello di informare la cittadinanza sul futuro del progetto destinato ad essere la nuova ‘incompiuta’ cittadina”.
“L’incrocio di Via del Gallitello, intanto, continua ad essere una trappola senza uscita per gli automobilisti visto che, a due anni dall’inizio dei lavori, non è stata pensata nessuna alternativa per snellire il traffico. Alla luce di tutto ciò – afferma Napoli – è lecito domandarsi se non fosse stato il caso di concentrarsi subito sulla realizzazione del viadotto, al di sopra del passaggio a livello, e pensare in un secondo momento al completamento dell’intero snodo. La città di Potenza ha diritto a chiarimenti sullo stato dei lavori e, soprattutto, occorre sapere se questi sono stati eseguiti in maniera conforme e speculare alle necessità del traffico cittadino. E’ necessario fare chiarezza – conclude Napoli – anche sull’utilizzo dei fondi stanziati per la realizzazione del progetto e se le difficoltà incontrate hanno portato, o porteranno, ad uno sforamento dell’investimento previsto. I 22 milioni di euro stanziati saranno sufficienti al completamento dell’opera?”.

REPLICA DI NAPOLI (AN-PDL) SU LAVORI GALLITELLO

23/09/200912.17.05
[Basilicata]

(ACR) – In merito a quanto ha affermato l’assessore alla Viabilità del Comune di Potenza, Pietro Campagna, il consigliere regionale e comunale, Michele Napoli, ha detto in una nota: “abbiamo sollevato questioni importanti rispetto alla viabilità cittadina, evidenziando notevoli difficoltà, soprattutto nell’area di Poggio Tre Galli, non solo a causa dei lavori di via del Gallitello, ma anche dell’alta concentrazione di autobus extraurbani all’uscita delle scuole, abbiamo sollevato questioni importanti, ponendo una serie di domande sui tempi e i modi di realizzazione dell’opera di via del Gallitello, ma l’assessore Campagna, tiene a precisare che i settecento giorni previsti per il completamento dell’opera scadranno a gennaio 2010”.
“Ci sembra – dice Napoli – una risposta del tutto inadeguata rispetto alle questioni sollevate, di ben altro spessore, e che rispecchia chiaramente il ‘modus operandi’ del centro sinistra che risponde senza dare risposte. Precisare che non sono scaduti ancora i termini per il completamento dell’opera, in una situazione di totale caos, per lavori che sicuramente non termineranno entro i tempi precisati dall’Assessore, è del tutto fuorviante e poco rispettoso per i cittadini. E’ necessario – conclude Napoli – che gli amministratori pubblici si assumano le responsabilità delle loro azioni e decisioni e la smettano di continuare a proferire parole che tendono esclusivamente a coprire e negare fatti che dalle loro azioni derivano”.

* * *

Giusti tutti gli appunti, ai quali aggiungerei un particolare importante: l’assoluta mancanza di educazione e senso civico dei cittadini, come sempre, poco propensi a rispettare la segnaletica stradale e le regole del vivere civile in genere. Diciamo che, probabilmente, un controllo più puntuale nei punti nevralgici del complesso cantiere, non sarebbe una cosa sgradita. E veniamo ad un “dettaglio” importante: il cantiere relativo alla Galleria che dovrebbe collegare Via del Gallitello a Viale Dell’UNICEF (meglio noto come Fondovalle), i cui lavori sembrano sospesi. Non esiste nessun chiarimento sulla “stasi” del cantiere da parte dell’amministrazione comunale. Tant’è vero che, da svariati mesi, circolano voci incontrollate tra le più disparate: il problema di indagini geologiche del tutto insufficienti alla corretta realizzazione dell’opera (già sottolineata dal comunicato del consigliere Napoli); voci di problemi tecnici sopravvenuti in corso d’opera che comprometterebbero, addirittura, l’esecuzione finale del Tunnel; voci di sospensione del cantiere e di revoca dell’incarico all’impresa appaltatrice perché non in regola con la legislazione antimafia sulle opere pubbliche.

Voci, appunto! Nessuna comunicazione, da parte dell’amministrazione, alla cittadinanza sul perché! E ciò non fa altro che alimentare il crescendo di ipotesi e “Leggende metropolitane” circa la questione “Nodo Complesso del Gallitello”.

Eppure basterebbe qualche chiarimento da parte dell’Amministrazione… non per essere i criticoni di sempre, ma semplicemente per un problema di Democrazia (questa sconosciuta!).  E il fatto che il tunnel in questione stia fermo là, ad aspettare non si sa cosa (almeno finché non verrà reso pubblico il motivo per cui il lavoro è fermo), ci fa, perlomeno, temere che i tempi per la consegna dell’opera subiranno un notevole slittamento; il tutto, aggiungendo che, parte delle opere da realizzare, ancora non hanno visto inizio.

Ed in una città nella quale esistono svariati precedenti di opere che vedono il momento della consegna e della messa in esercizio in perpetua “proroga”, ci sia consentito di dubitare che i 700 giorni per la consegna, probabilmente, saranno rispettati (qualcuno ricorda il “Ponte attrezzato”?).

Alla luce di tutte queste “quisquilie”, la questione è la seguente: E’ domanda illegittima quella di poter avere informazioni sullo stato di fatto e su eventuali slittamenti circa l’opera “fiore all’occhiello” dell’amministrazione Santarsiero?

Come sempre, il vecchio adagio: DOMANDARE E’ LECITO. RISPONDERE E’ CORTESIA.

Ecco, a noi cittadini, a noi appartenenti al Comitato no oil e a noi di Comunità Lucana – Movimento no oil, sarebbe gradita la “cortesia” di una risposta.

Chiediamo troppo?

generic meltabs viagra phpsessid generic viagra overnight edinburgh uk viagra find search pages
viagra covered by kaiser insurance viagra with prescription fun viagra videos
viagra online with prescription buy cialis doctor online generic meltabs viagra phpsessid
edinburgh uk viagra find search pages cialis and vitamin sales viagra covered by kaiser insurance
fun viagra videos viagra prescription price viagra online with prescription
generic meltabs viagra phpsessid buy later now pay viagra edinburgh uk viagra find search pages
viagra covered by kaiser insurance best online price viagra fun viagra videos
viagra online with prescription cialis pills side effect generic meltabs viagra phpsessid
edinburgh uk viagra find search pages buy kamagra viagra india viagra covered by kaiser insurance
fun viagra videos buy cialis online viagra viagra online with prescription
generic meltabs viagra phpsessid buy by cialis money order edinburgh uk viagra find search pages
viagra covered by kaiser insurance cheap free viagra viagra fun viagra videos
viagra online with prescription cialis free prescription generic meltabs viagra phpsessid
edinburgh uk viagra find search pages deal online price viagra viagra covered by kaiser insurance
fun viagra videos cialis to buy new zealand viagra online with prescription
generic meltabs viagra phpsessid cheap viagra from pfizer edinburgh uk viagra find search pages
viagra covered by kaiser insurance viagra cheap not genaric fun viagra videos
viagra online with prescription levitra canadian pharmacy generic meltabs viagra phpsessid
edinburgh uk viagra find search pages dont buy generic cialis viagra covered by kaiser insurance
fun viagra videos cialis buy cialis online viagra online with prescription
generic meltabs viagra phpsessid buy viagra online a href edinburgh uk viagra find search pages
viagra covered by kaiser insurance buy cialis pills generic fun viagra videos
viagra online with prescription cialis medication online generic meltabs viagra phpsessid
edinburgh uk viagra find search pages discount canadian cialis viagra covered by kaiser insurance
fun viagra videos pfizer viagra party drug viagra online with prescription
generic meltabs viagra phpsessid viagra online shop in uk edinburgh uk viagra find search pages
viagra covered by kaiser insurance buy cialis fast shipping fun viagra videos
viagra online with prescription drug interaction levitra generic meltabs viagra phpsessid
edinburgh uk viagra find search pages cialis pills lowest cost viagra covered by kaiser insurance

Pubblicato in Blog

Ancora vittime di guerra.

Ennesimo lutto sul fronte di guerra Afghano (non voglio essere complice dell’ipocrisia dilagante: in Afghanistan c’è in atto una guerra, sia chiaro). Sei parà del battaglione Folgore hanno perso la vita in un attentato. Uno dei militari era originario di Tramutola: un paese che noi di Comunità Lucana conosciamo bene. I morti non vanno strumentalizzati… e noi non abbiamo intenzione di strumentalizzare nulla e nessuno. Da Comunità Lucana, e dal Comitato no oil, tutta la vicinanza ai familiari delle vittime. 

Pubblicato in Blog

Comunicato stampa di Comunità Lucana – movimento no oil

comulucana.JPG 

Regionali 2010, noi ci saremo  

Il coordinamento regionale di Comunità Lucana – Movimento No Oil ed i gruppi di base del movimento in una serie di riunione tenutesi nei mesi di luglio ed agosto hanno all’unanimità espresso volontà di continuare il percorso politico che ci ha visti partecipare alla competizione elettorale per la provincia ed il comune di Potenza, prendendo ora parte alle prossime elezioni regionali di marzo 2010 con una nostra lista indipendente.

Il coordinamento regionale e dei gruppi di base hanno ritenuto di indicare ancora nella persona del coordinatore regionale Miko Somma il proprio candidato presidente.

Ciò allo scopo di dare una continuità al nostro progetto politico in modi non equivoci sia nelle intenzioni, che riteniamo dover esprimere chiaramente, sia nei tempi, che crediamo già oggi abbastanza stretti per avviare processi costituenti che necessitano di mesi o forse anni per dare i propri frutti e che tuttavia crediamo necessario debbano al più presto diventare realtà per approdare ad una politica che viva nelle cose e nei fatti concreti e non nelle speranze letterarie o nelle illusioni salvifiche.

Riteniamo infatti che se in questa regione prosperi nei fatti una consorteria trasversale di poteri tanto profondamente radicata in un sistema di consenso acritico, clientelare, mandamentale, tale da farci affermare con nettezza che non esiste alcuna soluzione di continuità tra gli stessi schieramenti, o tra i maggiori esponenti degli stessi, ma piuttosto esistano soltanto cartelli politico-affaristici, la risposta democratica agli interessi di chi al meglio svende la regione, le sue risorse ed il suo destino, al peggio è semplicemente colluso, debba essere rapida, ma dal lungo respiro.

Tante infatti sono le problematiche ed i bisogni della cittadinanza lucana a cui occorre ormai dare risposte chiare che oltrepassino le appartenenze politiche fittizie ed i giochini di squadra a cui finora ci ha costretti una certa idea della Basilicata remissiva e poco incline all’affermazione dei propri diritti, che è solo intessendo un ordito di progetti reali di salvaguardia dell’unicità e della incontaminatezza del territorio nella trama di una programmazione accorta alle reali vocazioni dello stesso, e che proprio da queste tragga principio ispiratore, che occorre “ora e qui” assumersi le proprie responsabilità senza riserve o fraintendimenti.

Se è la logica di dover superare quella “democrazia della coppola in mano” che in questa terra ci ha accompagnati dal dopoguerra fino ad oggi, senza cesure tra prima repubblica e seguenti, a spingerci in una non semplice navigazione verso l’approdo ad una democrazia reale senza padri, senza padroni, senza padrini, Comunità Lucana – Movimento No Oil si assume allora le proprie responsabilità, se è una democrazia dal basso che vogliamo mettere in cantiere a partire dall’oggi, assumendo la comunità, il proprio benessere materiale e psichico, il suo rapporto con l’ambiente naturale e con  le sue relazioni intrinseche da cui essa stessa non è mai avulsa, come soggetto politico, dante causa e fine ultimo, vogliamo costruirla con chiunque vorrà camminare con noi.

Doveroso così impegnarsi a tenere sempre aperta ogni partecipazione attiva e consapevole di singoli, associazioni, gruppi al nostro progetto sia nella stesura degli elementi del nostro programma, sia nella composizione delle stesse liste che crediamo debbano essere espressione delle forze migliori e più sane provenienti dai territori e dalle esperienze di movimento comuni all’esigenza di costruzione di un’altra Lucania possibile, di un’altra Lucania necessaria.

Comunità Lucana – Movimento No Oil

 Coordinamento Regionale

 

noi ci saremo!!!

comulucana.JPG 

obiettivo elezioni regionali di marzo 2010…ci proviamo a cambiare questa regione tutt’appostista?…che la rabbia diventi costruzione reale di una nuova regione nella consapevolezza che sta a noi, e non ai clan politico-affaristici di ogni risma, colore e denominazione, decidere del nostro futuro…noi ci saremo!!!

Pubblicato in Blog