stamina…

(ANSA) – TORINO, 27 GEN- Al processo Stamina in corso a Torino, Davide Vannoni ha presentato formalmente la richiesta di patteggiare 1 anno e 10 mesi. La proposta ha il consenso del pm Raffaele Guariniello. Secondo quanto riferito dai difensori di Vannoni, Guariniello ha affidato il suo parere positivo a un documento in cui fa presente che il ritiro del ricorso al Tar del Lazio contro il provvedimento del Comitato scientifico che boccia la terapia Stamina toglie ogni dubbio sul rischio di una “reiterazione del reato”.

——————————————————-

e speriamo che questa richiesta di patteggiamento da parte di costui (una ammissione implicita di colpevolezza, visto il caso de quo, patteggiamento che va ben oltre il legittimo audire ogni via praticabile per la propria difesa) chiuda definitivamente questo capitolo oscuro e giocato sulla pelle di tanti bimbi ammalati e sulle speranze di tante famiglie che sono cadute nella rete della “fiducia acritica” tesa intorno ad una cura che nei fatti non esisteva, pur generando tante attese in chi di speranze ne aveva ben poche, visto lo stato dei propri figli…e giocato anche sulle casse dello stato…

perché ricordiamo che ogni processo o metodologia di cura inserita negli standard forniti dalla sanità pubblica ai cittadini costa ed ammetterne uno palesemente inefficace, probabilmente fraudolento (cosa che non tocca a me dirlo), significa estorcere denaro ai contribuenti in virtù di un ricatto, come in questo caso…

cosa questa che ovviamente non chiude affatto l’argomento più generale su quanto le grandi case farmaceutiche pratichino lobbying perché i farmaci  da loro prodotti e commercializzati vengano inseriti nelle procedure di cura…

Pubblicato in Blog

kobane, rehana ed un popolo meraviglioso che necessita di una patria…

kobane, città simbolo della resistenza kurda contro le milizie dell’isis…finalmente libera, anche se ancora non completamente, al costo di oltre 1600 combattenti in poche settimane, uomini e donne, supportati certo dai bombardamenti occidentali, ma la cui resistenza è fatta di coraggio armato di armi leggere, di cui ammirare lo spirito di sacrificio estremo nel contrastare la follia del califfato…forse ricorderete che le donne kurde impegnate nei combattimenti riservano l’ultimo colpo per loro stesse, nel caso dovessero essere prese prigioniere…
(tra le donne, presenti in buon numero tra i difensori della cittadina, eccovi sopra la foto di rehana, ribattezzata l’angelo di kobane, di cui si racconta abbia ucciso oltre 100 guerriglieri dell’isis…sempre non sia figlia della propaganda, la storia di questa ragazza — o del suo simbolo — inizia ad agosto, quando lo scontro deve ancora accendersi….il giornalista svedese carl drott fotografa una militante dell’YPG che lo saluta con il segno di vittoria, la foto appunto, e la ragazza gli racconta: «vengo da aleppo, dove studiavo legge, ma l’Isis ha ucciso mio padre e allora mi sono unita alla guerriglia»…all’epoca  non è ancora Rehana…sul taccuino del reporter non resta il nome della ragazza, che spunterà più tardi, sui media del kurdistan….) 
 
e se qualcuno oggi, anche ipocritamente, li definisce un baluardo dell’occidente, io preferisco definirli un popolo meraviglioso, di cui ho potuto apprezzare la civiltà ed il senso dell’amicizia, e che ora più che mai necessita di una patria finora negatagli dagli interessi occidentali e dalla occupazione irakena, iraniana, siriana, turca
 
Pubblicato in Blog

ne rimarrà qualcuno?…

(ANSA) – ROMA, 26 GEN – Domani un gruppo di circa una decina di parlamentari del M5S, si apprende da fonti parlamentari, annuncerà in una conferenza stampa alla Camera dei deputati, prevista alle ore 10, l’addio al Movimento di Grillo.
————————————
ma alla fine ne rimarrà qualcuno oltre i pasdaran?

Pubblicato in Blog

lacrime velenose…

bene riporto questo lancio ansa, raccolto durante la conferenza stampa di stamane in cui de luca, sindaco di potenza ha annunciato ed in qualche modo motivato le sue dimissioni…

(ANSA) – POTENZA, 26 GEN – “Abbiamo cominciato a incidere negli interessi sporchi della città quando abbiamo deciso per il nuovo centro di trasferenza dei rifiuti“: lo ha detto il sindaco di Potenza, Dario De Luca (centrodestra), dopo l’annuncio delle dimissioni. “La ‘morte’ amministrativa di Potenza – ha aggiunto – prelude alla ‘morte’ della Basilicata e alle macroregioni, che piacciono ai protagonisti del patto del Nazareno e alla Lega.
Davvero è perduto l’orgoglio di essere lucani?”, si è chiesto.

e poi di seguito questo altro lancio che non si comprende se sia un seguito argomentato della stessa conferenza stampa o un lancio di altro tipo…

(ANSA) – POTENZA, 26 GEN – Le scale mobili Santa Lucia e Basento di Potenza saranno chiuse nelle prossime ore: è una delle conseguenze del dissesto finanziario. Dalla chiusura dei due impianti – due “fiori all’occhiello” della città che, senza, tornerà indietro di molti anni nell’immagine che di essa hanno i suoi stessi cittadini – il Comune si attende un risparmio di 1,7 mln all’anno. Le altre due scale mobili – la “prima” di viale Marconi e quella di via Armellini – funzioneranno su due turni durante la giornata.

come si collegano queste due “informazioni” con le dimissioni di de luca?…la dico in breve, ricatto, ricatto ed ancora ricatto di un sindaco che in realtà ancora spera di riuscire a tenere in piedi una situazione che neppure un argano meccanico riuscirebbe a tenere a galla…

il sindaco ha carte da portare in procura?…bene, che le porti, che partano le indagini, che arrivino anche arresti se vi saranno evidenze di imbrogli e/o malversazioni, che si faccia pulizia se pulizia c’è da fare, ma che non si usino certi argomenti come “arma” contundente verso un pd cittadino verso cui non solo il giudizio del sottoscritto è pessimo, ma in questo è accomunato dal comune sentire di ogni cittadino di centrosinistra di questa città…abbiamo avuto andazzi mediocri senz’altro, con giunte e consigli di mediocri (crimine politico questo), andazzi che certo hanno creato collusioni e malversazioni proprio perché nella mediocrità vive e prospera il vizio, ma se il sindaco de luca ha carte in mano, come pur evocato spesso dai suoi “collaboratori” in consiglio, quindi i consiglieri, bene che le porti lì dove certe carte vanno portate, in procura, e la smetta di elevare piagnistei di fronte al mondo per non essere riuscito a lavorare, quando in realtà avrebbe potuto ben lavorare ad un programma condiviso se ci fosse stata solo la volontà di farlo e non invece di costituire “atti di accusa” verso il centrosinistra formalizzati in un dissesto finanziario alquanto bizzarro nei tempi e nei modi, soprattutto perché strade alternative ne esistevano (come pure il sottoscritto nel mese di settembre aveva tentato di evidenziare in un comunicato stampa bellamente ignorato da tutti i “reggitori della cosa pubblica”)…

atto di accusa questo dissesto che invece di essere tale è una pugnalata alle spalle della città, come pure appare evidente dalla chiusura di queste due scale mobili e dalla riduzione di esercizio delle altre, perché altro si sarebbe potuto e dovuto fare…

de luca cade per mancanza di sostanza politica, di programma, di visione e non perché il pd non abbia voluto sostenerlo (magari chiedendo un cambio di casacca in corso d’opera nel perfetto stile renziano di pittella&co., che sono stati poi gli artefici della mancata vittoria al primo turno di petrone) e malamente, nello stile della destra becera, usa argomenti, quelli delle carte, che invece io invito a portare, se esistono e sono tali, in procura perché sia fatta luce su un ventennio di stupidaggini, forse anche di ruberie (non sta a me dirlo), ma che sono responsabilità individuali e non collettive…

questo lo sbaglio principale di de luca, essere stato poco lucido nell’elaborazione di una strategia di governo (se non hai i numeri e vuoi governare con i tuoi “nemici” tenti il dialogo franco e leale e non i ricatti), essere stato poco accorto nel lasciare spazio ad alcuni visceralismi destrorsi (gente che stava con berluskoni fino a qualche tempo fa, sostenendolo nell’insostenibile, e che oggi magari pontifica di un civismo che fa a botte proprio con alcune delle nozioni di base della destra “incivile” che da 20 anni affligge come una peste bubbonica questo paese), visceralismi che oltre a “massimalizzare” l’accusa general-generica contro il centrosinistra, proprio altro non sono stati in grado di elaborare in sede programmatica e di gestione quotidiana, essere stato questuante ai limiti del fastidio verso una giunta regionale a cui pure dovresti essere stato in grado di esporre per quale scopo servivano 24 milioni di euro, insomma essere stato tutto tranne quel che invece avrebbe dovuto essere, un sindaco di tutti…

ed enormi sbagli fa quel pd cittadino che ancora concede spazi dialettici di confronto ad un sindaco che nulla poteva offrire alla città, sia nei numeri del governo, sia nelle idee, e solo perché una parte di quel pd teme le elezioni perché sa perfettamente che gli mancherà il terreno sotto i piedi…enormi sbagli da il pd a tentare dialoghi impossibili ed ai limiti del ridicolo che, ancorché spinti da uno spirito di salvataggio della città (ma è ovvio che la cosa riguarda solo qualche ingenuo e non invece i soliti volponi che muovono qualche cicisbeo casinista e molto confuso dalle sue aspettative), sono ormai del tutto anacronistici e velleitari…enormi sbagli fa il pd a pensare che alle prossime elezioni verrà punito e questa punizione vada allontanata nel tempo perché si diluisca…

il pd ed il centrosinistra piuttosto si apprestino alle prossime elezioni con un programma serio e condiviso, con un candidato che sia espressione della logica di quel programma e non altro, con idee di rinnovamento sostanziale che tengano lontani alcuni personaggi che sono imbarazzanti alla ragione prima ancora che alla necessità di mostrarsi diversi da ciò che si è stati per interessi di filiere e cordate, con la volontà di procedere umilmente ad un lavacro di se stessi e delle ragioni con cui finora ha troppo spesso indegnamente rappresentato una città che meritava di meglio e che oggi più che mai merita di meglio per risorgere e tornare ad essere un capoluogo di regione e non una periferia gallitellica del vuoto spinto e della mediocrità diffusa…

cambiare si può…

miko somma

 

 

 

 

 

Pubblicato in Blog

de luca si è dimesso…

mi giunge notizia che il sindaco di potenza, dario de luca, ha appena rassegnato le sue dimissioni, a margine della conferenza stampa convocata…si chiude quindi questa breve stagione amministrativa e dunque potenza andrà al voto amministrativo a maggio 2015, salvo che lo stesso de luca non ci ripensi e le ritiri nei venti giorni previsti (*), insieme a matera per scadenza naturale e presumibilmente melfi, in seguito alla nota vicenda che ha portato agli arresti domiciliari il sindaco…

maggiori particolari appena ne verrò a conoscenza…

(*) periodo che ovviamente può ritornare utile per aumentare le sue pressioni sulla regione per ottenere denari che in ogni caso non sono a disposizione, ma conoscendone e riconoscendone comunque l’onestà personale e politica, immagino che le dimissioni saranno irrevocabili

(ANSA) – POTENZA, 26 GEN – Dario De Luca, primo sindaco di centrodestra di Potenza – Comune in stato di dissesto finanziario dal 20 novembre scorso – si è dimesso stamani. De Luca fu eletto l’8 giugno scorso al ballottaggio, superando il candidato di centrosinistra. Il dissesto finanziario e la mancata maggioranza in Consiglio comunale, che è del centrosinistra, sono tra le cause indicate da De Luca per le dimissioni.

Pubblicato in Blog

l’abile idiota…

(ANSA) – GROSSETO, 26 GEN – Le definizioni che si trovano in dottrina giuridica di “abile idiota” e “incauto ottimista” di colui che “si sente bravo e invece provoca una situazione di pericolo e un danno”, “convivono benissimo in Schettino, quasi fosse bicefalo, tanto che per lui possiamo coniare il profilo dell’incauto idiota”: lo ha detto il pm Stefano Pizza nel terzo giorno di requisitoria al processo sul naufragio. Questa l’udienza in cui l’accusa farà le richieste di condanna.
Schettino stamani assente dall’aula.

————————————————–

questo per schettino…e quanti invece ne siedono tra i banchi parlamentari e quelli del governo?…quanti ne siedono tra gli scranni consiliari e quelli della giunta regionale?…le domande non appaiano peregrine o dettate da anticastismo viscerale (sapete bene che non ne sono affetto, ma se ad uno c’è da dirgli disonesto – beh – come chiamarla l’esternazione se non evidenza del giudizio?), ma il tema dell’abile idiota o dell’incauto ottimista, colui che quindi letteralmente ”si sente bravo e invece provoca una situazione di pericolo e un danno”, quanto sarebbe applicabile alla politica, anche vedendo i danni ed i pericoli che qualcuno sta provocando al paese ed alla regione per seguire i suoi indimostrabili teoremi che recitano di un mondo economico del tutto avulso dai bisogni reali delle persone ed invece fortemente intriso di quel “relativismo amicale” che supposto a base del proprio successo personale chiede ritorni in forma di cambialette da onorare, tanto paga pantalone?…riflettiamo… 

Pubblicato in Blog

149 seggi, ma in grecia si può fare una maggioranza…

 

ansa- Con il 99,81% dei voti scrutinati, il partito di sinistra radicale Syriza ha ottenuto il 36,34% e 149 seggi, mentre Nea Dimokratia (ND, centro-destra) il 27,81% e 76 seggi. Al terzo posto si è piazzato il partito di estrema destra Chrysi Avghì (Alba Dorata) con il 6,28% e 17 seggi. Seguono nell’ordine To Potàmi (Il Fiume, centro-sinistra) con il 6,05% con 17 seggi, il Partito Comunista di Grecia con il 5,47% e 15 seggi, Greci Indipendenti (Anel) con il 4,75% e 13 seggi e il Pasok (socialista) con il 4,68% e 13 seggi. Secondo i media locali, la scorsa notte alle 02:00 il vincitore delle elezioni, il leader di Syriza Alexis Tsipras, ha parlato al telefono con il leader del partito Greci Indipendenti Panos Kammenos, con quello di To Potàmi, Stavros Theodorakis, e con quello del Partito Comunista Dimitris Koutsoumpas. Stamani alle 10:30 Tsipras avrà il primo appuntamento con il leader del partito Greci Indipendenti per discutere la formazione del nuovo governo che avrebbe il sostegno di 162 deputati. Al partito di Kammenos andrebbero uno o due ministeri.

Dopo l’incontro con Kammenos, Tsipras sarà ricevuto dal presidente della Repubblica Karolos Papoulias che gli conferirà l’incarico di formare il governo. Prima dell’incontro con il capo dello Stato, Kammenos dovrà fare una dichiarazione pubblica di sostegno al governo che sarà formato da Tsipras per dargli la cosiddetta “maggioranza dichiarata” prevista dalla Costituzione greca. Il giuramento del nuovo governo potrebbe avvenire martedì pomeriggio o mercoledì mattina. Secondo i media non è prevista una collaborazione di Theodorakis con il governo Syriza-Anel, ma non si esclude che voti la fiducia al governo. In questo caso il nuovo esecutivo disporrebbe in Parlamento di una maggioranza di 178 deputati.

Pubblicato in Blog

dimissioni o larghe intese?…

Alle 11 conferenza stampa del sindaco di Potenza

AGR Il Sindaco di Potenza Dario De Luca convoca, attraverso l’Ufficio Stampa, una conferenza stampa per le ore 11 di oggi, lunedì 26 gennaio 2015, nella Sala dell’Arco del palazzo di Città in piazza Matteotti.

————————————————————————-

il risultato mi appare quasi come scontato, ma niente vaticinio…attendiamo la conferenza stampa e vedremo quali novità (se novità) ci saranno…

Pubblicato in Blog

vince ΣΥΡΙΖΑ…

ai compagni greci di ΣΥΡΙΖΑ ed a tutto il popolo greco che forse oggi può ricominciare a respirare…due seggi alla maggioranza assoluta, ma già da ora una vittoria epocale che non deve essere lasciata sola, ma sostenuta da un grande circolo di simpatia e condivisione in tutta europa

https://www.youtube.com/watch?v=h_8O57J8Hyg

eccovi il quadro della situazione…

Ενημέρωση: Ενσωμάτωση:
26-01 01:40 16.993/19.509   87,10 %
  Κόμμα % Εδρες
ΣΥΝΑΣΠΙΣΜΟΣ ΡΙΖΟΣΠΑΣΤΙΚΗΣ ΑΡΙΣΤΕΡΑΣ-ΣΥΡΙΖΑ 36,29 149
ΝΕΑ ΔΗΜΟΚΡΑΤΙΑ 27,88 76
Λαικός Σύνδεσμος – Χρυσή Αυγή 6,31 17
ΤΟ ΠΟΤΑΜΙ 6,02 17
Κ.Κ.Ε. – ΚΟΜΜΟΥΝΙΣΤΙΚΟ ΚΟΜΜΑ ΕΛΛΑΔΑΣ 5,47 15
Ανεξάρτητοι Ελληνες Εθν.Πατρ.Συμ.,ΑΚΚΕΛ,ΛΕΥΚΟ,Πυρ.Ελλ.,Χρ.Κομ.Ελλ.,Αν.Ελ. Π.Καμμένος 4,72 13
ΠΑ.ΣΟ.Κ 4,70 13
ΚΙΝΗΜΑ ΔΗΜΟΚΡΑΤΩΝ ΣΟΣΙΑΛΙΣΤΩΝ 2,44  
Ενωση Κεντρώων 1,79  
Τελεία – Απόστολος Γκλέτσος 1,78  
ΛΑΪΚΟΣ ΟΡΘΟΔΟΞΟΣ ΣΥΝΑΓΕΡΜΟΣ (ΛΑ.Ο.Σ.) 1,03  
ΑΝΤικαπιταλιστική ΑΡιστερή ΣΥνεργασία για την Ανατροπή Μ.ΑΡ.Σ 0,63

 

Pubblicato in Blog

come seguire i risultati greci in diretta…

non so quanti di voi conoscano il greco, ma i numeri sono uguali e l’unica percentuale da seguire davvero è ΣΥΡΙΖΑ…così eccovi il link per il sito ufficiale delle votazioni greche…dalle 18 italiane seggi chiusi ed inizio spoglio…io incrocio le dita e tifo per un governo monocolore presieduto da tsipras e sostenuto dai greci, ma anche da noi mediterranei…
http://ekloges.ypes.gr/current/more/index.html…

Pubblicato in Blog

nuovi soggetti a sinistra…poche parole e più contenuti…

a vendola che a milano ha chiuso la tre giorni sel con una sorta di appello ad un transpartito in predicato di poter divenire altro, direi che prima ancora di pensare a nuovi soggetti politici che non possono o debbono divenire sommatoria di ceti politici, occorre elaborare una carta di cosa sia e per cosa debba lottare una nuova sinistra, un manifesto ideologico di quali siano i valori per cui valga la pena abbandonare i rispettivi campi…altrimenti non funziona perché prevarranno le parole sui contenuti, i significanti sui significati

miko somma

io non sono un fan di fassina, ma questa sua frase al convegno mi piace molto e ben sintetizza la speranza ”L’interesse per Syriza non è perché vince la sinistra, ma perché vince per la prima volta una sinistra con un programma alternativo alla agenda liberista. E’ questo il valore aggiunto

Pubblicato in Blog

ΣΥΡΙΖΑ…

25/01/2015

se io fossi greco, oggi proverei a gridarlo forte che la sinistra è la cura del popolo e dei suoi bisogni e non l’ossequio ai poteri finanziari…se io fossi greco oggi sarei inevitabilmente ed immancabilmente ΣΥΡΙΖΑ

miko somma

Pubblicato in Blog

l’argine…

24/01/2015

mi preoccupa la mia regione, non il pd della mia regione, che semmai è uno strumento come altri per tentare l’unica carta di sviluppo possibile per questa terra, trasformare la debolezza della presenza umana e delle sue opere sul territorio in una forza propulsiva che marchi quella differenza in grado di far percepire questa terra come unica nel panorama omogeneo dell’europa liberal-capitalizzata…

perché a veder bene questa terra è unica ed ogni “deserto” può divenire un tesoro se solo se si percepisse il suo alito silenzioso come un argine contro una modernità scadente…un argine da difendere…

miko somma

Pubblicato in Blog

vivere da sopravvissuto…

Vista del cratere Endeavour scattata da Opportunity per i suoi 11 anni su Marte (fonte: NASA/JPL-Caltech/Cornell Univ./Arizona State Univ)

ansa (sezione spazio ed astronomia) - Il rover Opportunity della Nasa festeggia il suo undicesimo anniversario su Marte, e lo fa regalandoci una vista mozzafiato ripresa da ‘Cape Tribulation’, un’area sul bordo del cratere Endeavour posta a 135 metri di altitudine, uno dei punti più elevati che il rover ha raggiunto nel suo lungo cammino.

Opportunity è infatti un vero e proprio maratoneta: da quel 25 gennaio 2004 in cui ha toccato per la prima volta il suolo marziano (appena poche settimane dopo la sonda gemella Spirit), ha percorso ben 41,7 chilometri extraterrestri, ad un passo dal record segnato dal russo Lunakhod 2 che sulla Luna ne ha fatti ben 42.

Del resto Opportunity non smette mai di stupire: la sua missione, inizialmente programmata per durare appena tre mesi, ha continuato ad andare avanti oltre ogni più rosea aspettativa, raccogliendo prove schiaccianti sulla presenza di un ambiente umido nel passato del Pianeta Rosso.

L’ultima foto che ha inviato a Terra mostra una vista spettacolare a 245 gradi dell’intero cratere Endeavour, largo circa 22 chilometri, e mostra anche il bordo di un altro cratere che si intravede all’orizzonte. Gli osservatori più attenti possono anche cogliere la piccola bandiera americana dipinta sul cupolino di alluminio dello strumento usato per ‘grattare’ le rocce. Sia Opportunity che Spirit, infatti, hanno a bordo un piccolo frammento di alluminio recuperato dalle macerie delle Torri Gemelle dopo l’attentato dell’11 settembre 2001.

e per chi abbia voglia di saperne di più di questa straordinaria missione spaziale http://mars.nasa.gov/mer/home/

Pubblicato in Blog

nascita di un sole…

tanto perché non siamo fatti di sola politica e siamo anche altro…per fortuna…

nascita di un sole, (2006)

fotoelaborazione stampa digitale su forex cm 120 x 60

Pubblicato in Blog