le vittime italiane di barcellona…ed i 4 maiali ricercati…

sono bruno gulotta di legnano e luca russo di bassano del grappa le due vittime italiane dell’attentato a barcellona che ha causato 14 vittime ed un centinaio di feriti…vittime che, in seguito al trascorrere delle ore sono aumentate a tre, purtroppo aggiungendosi a queste anche una nostra corregionale, carmen lopardo, 80 anni, da più di 60 residente in argentina, originaria della provincia di potenza…

L'immagine può contenere: 2 persone, persone che sorridono, primo piano

ed ecco le foto dei quattro maiali ricercati per questo abominio, moussa oukabir (17 anni), mohamed hychami (24), younes abouyaaqoub (22) e said aallaa (18), tutti di origini marocchine…mi spiace solo aver dovuto accostare le foto di queste povere vittime a quelle di 4 porci (e dico porci con l’intento di non offendere i maiali che son più nobili di questa giovane feccia che va eradicata subito)…che il loro dio li fulmini!!!…e pare che, sempre dalle ultime notizie, li abbia invece fulminati tutti la polizia spagnola, tra i 5 uccisi a cambrils…

L'immagine può contenere: 4 persone, persone che sorridono, sMS

Pubblicato in Blog

18 agosto 1860…

Risultato immagine per 18 agosto 1860

vorrei, senza enfasi unitaria che spesso è stata solo retorica di regime o, al contrario, senza rancori post-unitari che spesso, oltre la macchietta nostalgica borbone, sono solo il segno di una liberazione non seguita da una reale cittadinanza egalitaria, pagata poi con le stragi disumane del 1861-65 spesso spacciate come lotta al brigantaggio, in realtà vere e proprie stragi di stato con tanto di legge che le autorizzava (la legge pica contro il manutengolismo), ricordare che il 18 agosto 1860 potenza insorse contro i borboni e la loro guarnigione numerosa (oltre 400 soldati), spalleggiata da truppe di insorti giunti dalla val d’agri e da rionero, si liberò sanguinosamente sulle barricate (morirono giovanni e gaetano crisci, luigi guerreggiante e giosuè romaniello) e si proclamò italiana quando garibaldi era ancora fermo a milazzo (per la verità la prima comunità ad insorgere fu corleto perticata già il 16)…

tanto recita la storia e spiace davvero che il comune di potenza non abbia ancora provveduto a ricordare ufficialmente nella sua toponomastica quella data che è la sola intestazione popolare di p.zza XVIII agosto (in realtà p.zza vittorio emanuele II), insieme al prospiciente corso XVIII agosto 1860, forse troppo poco per simile avvenimento, a ricordare davvero…

e forse dovremmo provvedere, no?…e provvedere a ricordare la mattanza che seguì a quella liberazione non sentita come tale da un popolo subito tradito nelle sue attese

propongo l’intitolazione delle scale mobili marconi ai “caduti del popolo lucano nelle stragi del 1861-65″

Pubblicato in Blog