ma che strano…

(ANSA) – POTENZA, 28 MAR – La Giunta regionale ha approvato uno schema di convenzione tra il Corpo forestale dello Stato e la Regione per il censimento in Basilicata degli alberi monumentali, “cioè gruppi o singoli alberi che hanno rilevanza naturalistica, storica, monumentale culturale”. Lo ha reso noto l’ufficio stampa della stessa Giunta lucana.

————————————————————–

ma che strano, proprio ieri lo facevo notare in un commento al lancio del parco del pollino che informava dell’attività locale di censimento degli alberi monumentali (o alberi padre)…

il mio commento, che troverete facilmente scorrendo il blog, testualmente recitava “riporto questa bella notizia per stimolare il politicume lucano ad avviare al più presto un grande censimento degli “alberi padre” nel territorio regionale, anche al di fuori di aree protette, per dare avvio ad una preservazione di questi patriarchi arborei da noi molto diffusi, vista la quantità di aree forestali difficilmente interessate dall’industria boschiva (che ha le sue regole anche abbastanza ferree - intendiamoci – mentre non altrettanto si potrebbe dire per altre attività che pure insistono sui boschi) e vista anche la diffusione in terreni agricoli di alberi di antiche origini…

iniziative simili erano state avviate negli scorsi decenni, poi lasciate nel dimenticatoio…e sarebbe utile riavviare progetti seri di tutela degli alberi padre  con una specifica legge regionale…”
 
allora due sono le possibilità…o io ho una sorta di “palla di cristallo” che recepisce in anticipo quanto già alle intenzioni della giunta (strano che però non vi fosse stata finora alcuna decisione comunicata anteriormente a questa intenzione…in genere da norma e da prassi consolidata prima si decide con delibera di voler procedere ad un atto, poi una volta approvato si procede alla stipula di una specifica convenzione per l’attuazione dell’atto stesso) o più semplicemente magari qualche solerte funzionario si era già portato avanti con l’iniziativa o magari qualcuno del “politicume” ai più alti livelli di giunta in compagnia magari anche di qualche “scendiletto” del più che pletorico apparato informativo della giunta, legge l’articolo, riporta il suggerimento e si scatena nella comunicazione…
 
controlleremo allora se tutto corrisponde a verità, cosa della quale sono ovviamente contentissimo per l’importanza del tema o se ancora una volta, nel più che perfetto stile renziano di periferia, si recepisce solo uno stimolo esterno e si annuncia, nella guerra del “io sono più bello e veloce di tutti “, che si farà qualcosa…se si farà qualcosa…