zanardelli

premetto che il post è rivolto alla riflessione dei miei conterranei, perché maturino idee migliori per il futuro prossimo…

Questa mi era la più ignota tra le province della penisola, come è, credo, la meno conosciuta in tutto il nostro paese. Può dirsi anzi che la Basilicata sia sconosciuta in gran parte agli abitanti della provincia stessa [...] quasi stranieri gli uni agli altri e perciò non cospiranti ad unico fine, sembrano gli abitatori che pur dovrebbero comporre un…a grande unità sociale. [...] Eppure quanto fu illustre la vostra nobil contrada! Da questo suolo Pitagora diffuse tanta luce di scienza, tanto apostolato di virtù; da questo suolo Zeusi mostrò, primo al mondo, il magistero della pittura; sorse in questo suolo la musa di Orazio i cui versi corrono immortali sulle labbra degli uomini colti di ogni nazione. E in tutti i tempi la Basilicata è stata ferace di splendidi ingegni, di caratteri sommi [...] Ciò io volli ricordare, non già per un superfluo ricordo storico, ma perché mi sembra renda più imperioso il dovere dell’Italia di tener la Basilicata al posto del quale per ogni aspetto è degna.”

Giuseppe Zanardelli, 1902, durante il suo viaggio in basilicata, il primo di un presidente del consiglio dopo “soli” 42 anni dall’unità del paese

L'immagine può contenere: una o più persone, folla e spazio all'aperto

…nella foto, il corteo all’ingresso di via portasalza a potenza