protagonismi…

vi posto una curiosa conversazione avvenuta su un social network ormai molti giorni fa tra il sottoscritto ed un signore (dalla cui risposta ho ovviamente cancellato qualsiasi riferimento che possa identificarlo)…alla mia rimostranza risentita del perchè volesse votare grillo al senato, pur appartenendo egli ad idee che nettamente lo avrebbero dovuto condurre altrove (e non necessariamente da noi, si intende) ed al mio avvertirlo che avevo cancellato il contatto facebook…beh, faccio prima a postarvelo che a raccontarvelo…

miko somma “….., perdonami di averti tolto l’amicizia fb, ma sta cosa che voti 5 stelle al senato non la digerisco affatto…non so per l’amicizia reale…vedremo”

risposta ”Perdonarti? Tu sei una persona che non ha bisogno del mio perdono e soprattutto sei una persona coerente che io stimo profondamente (e guarda che la mia stima non la do facilmente, magari do più facilmente un voto…sbagliando magari). Voto 5 stelle per non votare  ………… (nome del partito) per i motivi di cui ho scritto e per non votare te. ci ho pensato alungo, molot a lungo, avrei voluto anche scrivere ………. (un sito), ma nn l’ho fatto perchè potevo ingenerare la confusione di qualcuno riguardo a te. non ti voto per punirti, miko… punirti da elettore si intende, nonostante conosca l’abisso di competenze che ti separa da petrocelli (n.d.r oggi senatore 5 stelle) e la bontà politica che separa comunità lucana da beppe grillo. Ma dobbiamo finirla di correre soli come cavalli impazziti o lupi solitari. non voglio incoraggiarti in questa strada anche solo col mio voto, ma vorrei portarti a scioglierti in qlsa di più grande. ho aderito a………… (una nuova formazione politica) e sto provando a fare quello che per te è impossibile ma per me invece rappresenta l’unica soluzione: unire i cocci. La situazione è troppo grave…5 stelle probabilmente la peggiorerà o forse servirà per preparare il rumore che ci serve. perdonami tu. ciao”

ora non è che io voglia “sputtanare” questa persona, che è degnissima e per la quale in passato mi sono anche speso in suo sostegno ed ancora lo farei all’occorrenza (sarà ma io le persone serie tendo a sostenerle, mica a punirle!!!), ma vorrei solo dare un’evidenza a quale sia stato un atteggiamento alquanto ridicolo e diffuso nei miei confronti (di cui questa persona viene suo malgrado assunto a paradigma, pur nella  sincerità che deve esser riconosciuta a suo merito) e che comunque ha portato un danno all’intera istanza fino ad identificarla con il sottoscritto…

e mi riferisco a quell’accusa personale di essere un “protagonista” che tende a schiacciare tutti, a fare troppo (altre testuali parole dettemi in una conversazione telefonica di circa un anno fa), ad essere sempre presente, accusa che pure dovrebbe apparire assai strumentale visto che il sottoscritto da tempo ormai non interviene più ad assemblee o riunioni, proprio visto il carattere di aperta o ipocrita ostilità nei suoi confronti da parte di alcuni “capetti senza personalità” e che a mio avviso tende a deviare il corso delle discussioni, tanto che appunto, per amore di quelle stesse discussioni, me ne tengo lontano…

e questo si chiama senso di responsabilità o come vogliamo chiamarlo per non offendere nessuno con un’altra forma di protagonismo supposto tale (visto che altrove mi si è accusato di voler fare il “fighetto”, standomene lontano a “pontificare sui giornali che non si sa perchè mi diano tanto spazio”)?

non sputtanamento quindi, e niente riedizioni di quelle ormai lontane pagine da me ribattezzate “i nemici di comunità lucana” (le trovate ancora sul blog alla omonima categoria), ma prendetelo piuttosto come un divertissement domenicale che pure dovrebbe dirla lunga sulla maturità che avvolge quelle “situazioni più sensibili” genericamente conosciute come movimenti…

movimenti da cui per queste ed altre considerazioni più strettamente politiche e sociali (ma al cittadino che deve mettere insieme pranzo e cena, gli importa poi qualcosa del sesso degli angeli rispetto a tante questioni?) il sottoscritto si tiene lontano e si terrà lontano fino a quando la si smetterà con certa ipocrisia che nel mentre condanna il mio “protagonismo”, esalta i micro-protagonismi filodrammatici di tanti picoli guitti locali dagli indicibili interessi che a stretto giro posta saltano sempre nel carro di qualche vincitore…e non mi riferisco alla persona in oggetto, quanto a tutta una serie di “eroi dei fumetti lucani”!!!…

io sono e resto diverso da simili pratiche e rivendico la mia diversità fino in fondo…e la rivendico con un progetto di amore verso questa terra che ho riassunto nel nostro programma che rimane a perno di ogni mia personale esperienza politica, perchè il vero protagonista è quel programma, mentre io non ne sono che il misero portavoce!!!

miko somma