addio ad una stella brillante

stanotte è morta, nell’ospedale di cattinara a trieste, dove era ricoverata per problemi cardiaci riacutizzatisi negli ultimi giorni, margherita hack, nata a firenze il 22 giugno del 1922, che credo tutti gli italiani conoscano per le sue doti di grande divulgatrice di una materia tanto complessa come l’astrofisica…

aveva compiuto da pochi giorni, il 12 giugno, 91 anni, una età considerevole, ma che non le aveva tolto la voglia di ridere ed il suo sarcasmo intelligente…

le persone che gli sono state vicine fino alla fine hanno riferito che per rispettare le sue volontà non saranno resi noti né giorno né orario della sepoltura nel cimitero di trieste, la città dove viveva e lavorava dal 1963, insegnando astronomia per quasi 30 anni e dirigendo per oltre 20 l’osservatorio astronomico da lei portato a livelli internazionali di primo piano…

l’«amica delle stelle» come si era essa stessa definita in una sorta di autobiografia pubblicata nel 1998 – era celebre, oltre che per i suoi studi sulla catalogazione spettrale di molti tipi di stelle, studi che ne hanno fatto un punto di riferimento della comunità scientifica mondiale ed un faro metodologico per l’intera scienza italiana, anche le sue battute taglienti, i modi schietti, conditi dal forte accento toscano, così come la sua estrema gentilezza…

era molto conosciuta anche per la sua attività sociale e politica…atea, contraria a ogni forma di superstizione, presidente onorario dell’unione degli atei, è stata più volte candidata con il partito dei comunisti Italiani e nel 2006 pur eletta alla camera ha rinunciato al seggio…

personalmente mi mancherà molto questa toscanaccia che non aveva paura della morte perché come ebbe lei stessa a dichiarare “quando c’è la vita, non c’è la morte, e quando la morte c’è, non c’è più la vita, così perché avere paura?

addio a te

 

Pubblicato in Blog

29/06/2013

vorrei sottolineare che fin quando l’adesione ad un partito sarà determinata dalla convenienza pratica innescata dalla stessa, ogni richiesta di migliori classi dirigenti sarà vuota retorica rottamatoria…ciò vale a dire che se non migliora l’elettore, quindi il cittadino, non migliora la classe dirigente che è sempre tarata sulla sua qualità media

miko somma

Pubblicato in Blog

29/06/2013

non sopporto, ma comprendo i tempi contingentati di intervento, considerando che molti potrebbero dire in 1 minuto quello che vogliono dire in 5 o che molti non hanno nulla di interessante da dire, così togliendo tempo a chi pure avrebbe da dire…diciamo che un tempo ragionevole di intervento per me sono 20 minuti in cui in genere concentro almeno 40 minuti

miko somma

Pubblicato in Blog

28/06/2013

ansa – berluskoni “Il Pdl resterà come coalizione dei partiti di centrodestra: Forza Italia ne farà parte e temo che sarò ancora chiamato ad essere il ‘numero 1′ “

…teme?

miko somma

Pubblicato in Blog