29/03/2014

i rischi di fronte a cui è posta la regione sono tremendamente alti ed occorre che in quel che rimane del suo principale partito si abbia una visione politica che stia con i piedi per terra e non con il sedere in aria in attesa di ventilare una rivoluzione importata

miko somma

Pubblicato in Blog

ma…

nei fatti io sono già alla fuoriuscita dal pd, ma se…intanto pubblico questa riflessione di mimmo mastrangelo…

Pubblicato in Blog

nuovi look…

e dopo l’articolo precedente, pronto a seguire le indicazioni del giovane leader nord-coreano pur di conquistare l’appoggio dei giovani, eccovi una versione nostrana di questo nuovo look…
Pubblicato in Blog

che taglio!!!…

(ANSA) – LONDRA, 26 MAR – La dittatura di Kim Jong-un non risparmia il ‘look’ dei nordcoreani. Secondo Radio Free Asia, il giovane leader avrebbe imposto il suo taglio di capelli a tutta la popolazione maschile: capelli rasati ai lati e il ciuffo sparato in alto. I primi a ‘subire’ l’editto sono stati gli studenti della capitale, poi Kim lo avrebbe esteso al resto della popolazione maschile. Sinora erano permesse dal regime 10 pettinature per gli uomini e 18 per le donne.

 (foto: ANSA)

————————————————————————————————

beh, propaganda “anti-corea” a parte (e nel caso della corea del nord siamo appunto ad un taglio di informazione dove diventa difficile persino comprendere se una minima verità pure esiste nella guerra di propaganda in atto ormai da 60 anni – questa la cifre temporale di un conflitto ancora ufficialmente non chiuso), chiaro che quando si tratta del regime di pyongyang  e della “bizzarria” dei suoi leader-imperatori non ci sono limiti di sorta, ma in questo caso, se la notizia fosse confermata, ve li immaginate i poveri ragazzi nordcoreani che, oltre ai tanti problemi gravissimi che devono sopportare, devono sorbirsi pure questo taglio ridicolo di capelli? 

 

Pubblicato in Blog

il titolo V e la basilicata…il 2 aprile in consiglio regionale…

Mercoledì 2 aprile si riunisce il Consiglio regionale

29/03/2014 11:48Prevista una comunicazione del presidente dell’Assemblea sulla proposta di riforma del bicameralismo e del Titolo V della Costituzione
Mercoledì 2 aprile si riunisce il Consiglio regionale

ACRIl Consiglio regionale della Basilicata si riunirà mercoledì 2 aprile 2014, alle ore 10,00, nel palazzo della Giunta regionale (Via Verrastro n. 4, – Potenza). In apertura di seduta è prevista una comunicazione del presidente dell’Assemblea Piero Lacorazza sulla proposta di riforma del bicameralismo e del titolo V della Costituzione presentata dal governo Renzi….

——————————————————————————-

e magari sarà l’occasione per chiedere conto al presidente pittella dei suoi balzi in avanti su una tematica, quella delle macro-regioni che, ben lungi dagli interventi pro/contro, deve tenere di conto non soltanto l’interesse nazionale, ma anche e forse soprattutto l’interesse della nostra regione…perché non esiste alcun interesse nazionale se gli interessi anche di una sola parte del paese non sono tutelati allo stesso modo…e dalle nostre parti, come avrete ormai imparato leggendomi, il nostro interesse è non finire trivellati in ogni angolo della regione perché l’interesse del paese è quello di andarsi a prendere quegli idrocarburi a tutti i costi…persino al costo di una quasi assurda riforma costituzionale che, come dico da tempo, è ”poggiata” proprio su quegli idrocarburi e sugli obiettivi di portare la produzione nazionale al 15-20% del fabbisogno totale di energia del paese…e strettamente collegata proprio alla riforma del titolo V della costituzione è infatti la tematica delle macroregioni…

per quanto mi riguarda e per i miei mezzi, è già guerra con renzi e con pittella…

Pubblicato in Blog

il cacciavite?…

(ANSA) – ROMA, 28 MAR – Si va verso un giro di vite sulle scorte, nell’ottica di “evitare sprechi di risorse umane e finanziarie”, assicurando comunque “adeguata protezione”. Lo ha deciso il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, che ha inviato a tutti i prefetti una direttiva per chiedere di rivalutare le procedure, operative e organizzative, del sistema di protezione.
    Il dispositivo attualmente vede impegnati circa 3.000 uomini a protezione di un numero che oscilla intorno alle 500 personalità.

———————————————————————————

ora scherzi del titolo a parte, il problema è annoso ormai e non ha mai trovato alcun accenno di soluzione…500 personalità da dover scortare paiono oggettivamente troppe in rapporto alle attività istituzionali da costoro svolte e meglio sarebbe calibrare le scorte oggettivamente necessarie sulla base degli impegni effettivi dei soggetti scortati e non h 24, come spesso accade, soprattutto con la presenza di posti fissi sotto le abitazioni di molti…troppi…questo l’annuncio…vedremo intenzioni in dettaglio ed ovviamente i risultati, ma attenzione a non togliere le scorte ai magistrati in prima linea contro la mafia, cosa questa che dietro l’annuncio di un taglio delle spese (quanto fa moda dire oggi che si risparmierà o si intende risparmiare!!!…e sempre a preventivo, mentre a consuntivo, poi…), potrebbe anche essere nelle intenzioni di qualcuno…

Pubblicato in Blog

29/03/2014

il lavoro non si fa con le regole al ribasso dei diritto, il lavoro si fa con l’equità distributiva del reddito che libera risorse, quindi il lavoro si fa con l’equa tassazione più che con le liberalizzazioni dai vincoli

miko somma

Pubblicato in Blog

alle europee voterò tsipras…

29/03/2014

avrò modo di spiegare il ragionamento, ma per il momento alle europee voterò la lista tsipras, tanto per non fare danni…

miko somma

attenzione, non voto questa lista perché mi convinca affatto, giudicandola nella sua parte italiana un museo storico della chincaglieria…c’è appunto un ragionamento che renderò palese a breve…per il resto, sono ancora nel pd e credo ancora che in quei numeri vi sia il cambiamento possibile, che certo non è quello di renzi…

Pubblicato in Blog